fbpx

White Walkers e “The House of the Dragon”: sono anche una minaccia nello spin-off di “Game of Thrones”? – notizie di serie

Un po’ di contesto sul Muro, sul Re della Notte e sul lungo inverno che i Targaryen già temono nella nuova serie HBO.

Come ricorderete se foste uno dei milioni di fan in tutto il mondo dell’indimenticabile Game of Thrones, la fortunata serie era principalmente caratterizzata due elementi fantasy che hanno prevalso sul resto e le cui storie erano perfettamente intrecciate con drammi politici e lotte di potere attorno all’ambito Trono di Spade. Uno di questi era il draghiquei famosi draghi di Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) che sembravano renderla invincibile e che sono anche una parte importante dello spin-off di La casa del drago; e, in secondo luogo, il camminatori bianchiuna minaccia a lungo termine nella prima stagione che finì per diventare il peggior nemico per le famiglie di qualsiasi bandiera.

Il Minaccia di White Walker è stato sollevato dal primo dei capitoli di Game of Thrones e, sebbene sia stato lento all’inizio e sia diventato più evidente nella seconda metà della serie, il team di narrativa è sempre riuscito a ricordarci la loro presenza e ad aumentare il “clamore” degli spettatori.

Sono passati più di tre anni da quando ci siamo salutati Game of Thronesma il nostro cuore si restringe ancora un po’ quando ne sentiamo parlare: un esercito di non morti che vive dall’altra parte del Muro in attesa della possibilità di invadere nuovamente il Continente Occidentale. Sono anche una minaccia? La casa del drago?

Secondo la tradizione di George RR Martin, architetto di questo universo emozionante che sono i Sette Regni, il muro è stato creato più di 8000 anni fa di Brandon il Costruttore, un lontano antenato della Casa Stark e un tempo Lord di Grande Inverno. Il muro è stato creato dopo un periodo storico noto come la “lunga notte” in cui gli inverni non finivano mai e un esercito di morti iniziò a insorgere per attaccare i vivi e distrusse ogni cosa sul suo cammino. Solo l’alleanza dei Primi Uomini e dei Figli della Foresta e la sua particolare debolezza per il vetro di drago potrebbero sconfiggerlo. In Game of Thrones anche una parte di questa storia è stata affrontata.

Nella storia raccontata dalla mitica serie HBO attraverso le visioni di Bran Stark (Isaac Hempstead Wright), il Re della Notte era un uomo mortale che apparteneva ai Primi Uomini e che fu catturato durante la sua lunga guerra contro la foresta dei Figli. Furono questi a pugnalarlo con un pugnale di vetro di drago, rendendolo così il primo degli Estranei. Come spiegarono a Bran, da quel momento iniziarono a usare i morti congelati contro i Primi Uomini, ma si rivoltarono contro di loro e poi ebbe luogo la famosa alleanza e guerra contro di loro che faceva già parte della mitologia di RR. Martin.

Leggi  Qual è la data e l'ora di uscita di Netflix?

Che ruolo hanno gli Estranei in “La casa del drago”?

Torna al muro ora La casa del dragola realtà è che se Brandon Stark ha costruito il Muro migliaia di anni fa, the Wall è chiaramente molto reale nella nuova serie ambientata a Westeros. Nei primi episodi, infatti, è già stato citato più volte.

Allo stesso modo, la minaccia degli Estranei è lì, in agguato. L’arrivo del lungo inverno fa parte delle leggende di Westeros da migliaia di anni e, come in Game of Thrones se ne è parlato prima di sapere che era molto reale, la stessa cosa è successa anche nel momento in cui è ambientato La casa del drago, che in realtà è solo 200 anni prima. In effetti, il re Viserys I (Paddy Considine) dice a Rhaenyra (Milly Alcock) dopo averla nominata sua erede: il lungo inverno è la ragione per cui i Targaryen devono essere al potere.

“Aegon ha predetto la fine del mondo degli uomini. Comincerà con un terribile inverno che soffierà dall’estremo nord. Aegon vide l’oscurità totale cavalcare su quei venti, e tutto ciò che dimora dentro di sé distruggerà il mondo dei vivi. Quando questo arriva il grande inverno “Rhaenyra, tutto il Continente Occidentale deve opporsi a lui. E se il mondo degli uomini vuole sopravvivere, un Targaryen deve sedere sul Trono di Spade. Un re o una regina abbastanza forti da unire il regno contro il freddo e l’oscurità.” “, racconta il re spiegando cosa portò i suoi antenati a unificare i Sette Regni.

Grazie a Game of Thrones, sappiamo che le tue peggiori paure diventeranno realtà e quando accadrà, ma dentro La casa del drago è ancora una leggenda. Per quanto riguarda il fatto che rappresentino o meno una minaccia, la serie originale ci ha rivelato che l’esercito è presente, dall’altra parte del Muro, aspettando il suo momento, ma Non sembra che sarà una parte importante della serie al di là delle possibili citazioni.

Tuttavia, è possibile che se La casa del drago si reca al Muro per qualche motivo, la squadra regala ai suoi fan una sorpresa come un “uovo di Pasqua” per quello che è stato uno degli elementi più iconici della storia.

Lascia un commento