fbpx

‘Where there was fire’, la serie messicana che conquista il pubblico ed è la più vista su Netflix

Nelle liste dei successi più recenti su Netflix c’è una delle serie più viste nelle ultime settimane dove c’era il fuocouna produzione messicana di 39 episodi creata da José Ignacio Valenzuela, responsabile del fenomeno Chi ha ucciso Sara?

Durante la sua ampia prima stagione seguiamo le orme di Poncho (Iván Amozurruti), che ha appena scoperto il corpo di suo fratello. Il protagonista decide di recarsi a Città del Messico per indagare su una caserma dei pompieri, dove è probabile che venga trovato l’assassino, e decide di andare sotto copertura per scoprire il vero colpevole.

Rivendicando la figura dei vigili del fuoco


dove c’era il fuoco è un storia creato da José Ignacio Valenzuela che è stato girato a Città del Messico e il suo obiettivo è riconoscere il ruolo e il coraggio dei Vigili del fuoco, composti da persone che a volte rischiano la vita per salvare la vita di altre persone.

“I vigili del fuoco mi impressionano per la loro coscienziosità, la loro responsabilità e perché sono sempre disposti ad aiutare. Prima trascuravo il loro lavoro, ma oggi posso dire che darei tutti i soldi che ho per aiutarli in tutto ciò che serve”, ha riconosciuto il creatore della serie.

Omaggio a un vero pompiere

Screenshot 2022-09-07 a 11.06.52

Dietro la storia di fantasia, anche in questa telenovela speciale tributo alla carriera di Raúl Esquivel Carbajalun noto vigile del fuoco messicano scomparso quest’anno 2022.

Conosciuto come il “Capo Vulcano”, Esquivel faceva parte dei vigili del fuoco eroici di Città del Messico dal 1969 e nel 2005, dopo molti anni di servizio, ha assunto il comando della Direzione Generale dei Vigili del fuoco. Fino alla pensione, ha assistito a innumerevoli emergenze ed è stato riconosciuto pubblicamente in diverse occasioni.

Leggi  "The Last of Us" più tutte le serie e i film

Adesso lo si ricorda attraverso lo schermo e si riconosce anche quanto siano essenziali i compiti che quotidianamente svolgono i professionisti come lui.

[Neil Gaiman explica por qué ‘Sandman’ podría no tener una segunda temporada a pesar su éxito en Netflix]

Ci sarà una seconda stagione?

Sebbene la serie messicana sia stata un successo su Netflix e Sono già stato nella Top 10 della piattaforma per tre settimane consecutiveil L’ultimo capitolo lascia chiusi tutti i fronti -comprese le trame secondarie- e il mistero principale è risolto, quindi sembra che nemmeno una seconda stagione sia del tutto necessaria.

Tuttavia, come suggerisce il titolo, “dove c’era il fuoco, rimangono le ceneri” e tenendo conto del successo che ha ottenuto e che i follower stanno già chiedendo il ritorno dei protagonistiè probabile che l’opzione del rinnovo finirà per essere presa in considerazione.

Lascia un commento