fbpx

‘Westworld’, la fine della stagione 4 e il ciclo perpetuo della serie HBO

Non so in quale categoria di spettatori ti trovi, ma il mio interesse Mondo occidentale è stata in discesa e senza freni dalla metà della seconda stagione. Al termine del terzo non era rimasto più niente, solo stanchezza, frustrazione e delusione. Tuttavia, nonostante non avesse intenzione di riaprirgli le porte, gli screener dei primi quattro episodi di questo la quarta puntata mi ha ridato fiducia nella serie.

Guardandolo settimana dopo settimana, ricordo, ad esempio, che il quinto mi ha sorpreso quando abbiamo scoperto che quello che pensavamo potesse essere il culmine della stagione (Hale vince la guerra) era già successo. Ho seguito ogni episodio senza perdere la fede né il desiderio, nonostante i suoi alti e bassi, fino ad arrivare alla fine per confermare, ancora una volta, che tutti i suoi personaggi vivono in un loop. e anche noi.

Non sono mai stato il fan più appassionato di inventare teorie quando guardo una serie. Non so se è perché non sono bravo ad anticipare cosa accadrà, perché la realtà non è mai all’altezza dei film che facciamo o per entrambe le opzioni, ma mi piace molto leggere e ascoltare gli altri. Y quelli di questa stagione erano ambiziosisoprattutto, in relazione a Christine, che è stata l’enigma più grande di questa puntata.

Lisa Joy ha assicurato in diverse interviste che le Dolores che avevamo conosciuto non esistevano più. Tanta insistenza da parte sua era pertinente in un universo in cui nessuna morte è definitiva, perché le coscienze risultano sempre immagazzinate in qualche perla, tavoletta o nel Sublime. Sempre disponibile a fare una copia, se necessario.

Anche se non sappiamo con certezza se l’attuale Christine/Dolores sia una versione che si è fusa con Rehoboam invece di essere cancellata, se è una copia creata da Hale come la ricordava, o se fosse una delle centraline da cui Dolores ha estratto parco alla fine della seconda stagione che non è stato eliminato, la verità è che una versione di Dolores esisteva ancora nella simulazione del mondo reale. Non solo, stava aspettando di essere svegliata dalle proiezioni di se stessa che aveva creato per quello scopo. Quando e come non so se lo scopriremo mai, diciamo che è un paradosso.

Leggi  Avatar 2 non dovrebbe essere un grande successo come Top Gun 2

La mortalità è così relativa Mondo occidentale, che se siamo guidati dalla voce fuori campo di Dolores alla fine della stagione, la continua esistenza di un essere umano o ospite dipende solo dal suo ricordo. Quindi è impossibile preoccuparsi del destino dei loro personaggi. Joy ha anche mentito quando ha affermato che Christine era umana., il che ha portato alcuni a pensare che la sua trama fosse nel passato e che fosse la persona la cui immagine era stata basata per creare l’allevatore Abernathy. Come teoria è stato molto stimolante.

Benvenuto nel mondo occidentale.  Di nuovo, ma ora con una parrucca marrone.

Benvenuto nel mondo occidentale. Di nuovo, ma ora con una parrucca marrone.

È chiaro che è meglio non teorizzare, ne abbiamo abbastanza cercando di tenere traccia di chi sono gli ospiti e gli umani o quale coscienza è installata in quale corpo, quali sono gli originali, quali copie e quante ce ne sono. È arrivato un punto in cui sono gli spettatori a dare un senso alla serie e ci poniamo domande filosofiche ed esistenziali che la serie sembra non porsi. Non soddisfatti di realizzarli, cerchiamo di risolverli. La verità è che a questo punto Non sono sicuro di quale sia la tesi Mondo occidentale. Non sono nemmeno sicuro di averne.

Ed eccoci a quello che sarà l’inizio di un nuovo loop, un’altra delle migliaia di simulazioni che sperimenteremo senza temere le conseguenze perché si può sempre resettare in qualche modo, anche se ogni nuovo inizio suona come un disco rotto . Credo che i veri soggetti del test di fedeltà realizzato da Delos siamo noi e la nostra pazienza.

Forse entro la fine della quinta stagione saremo finalmente in grado di capire dove volevano andare con tutto questo, cosa vuole dire la serie sull’umanità oltre l’ovvio. Se davvero avessero qualcosa da dire. Cioè se non ci lasciano in un loop perpetuo, perché il rinnovo ufficiale non è ancora arrivato da HBO.

“Westworld” è disponibile su HBO Max.

Lascia un commento