fbpx

“Voglio vedere come Mon Mothma diventa la donna che manda ‘Andor’ alla sua morte”

Il suo nome potrebbe essere noto al grande pubblico come Luke Skywalker, Obi-Wan Kenobi o Master Yoda, ma Mon Mothma è un altro dei classici personaggi di Star Wars dalla sua prima apparizione in Return of the Jedi 39 anni fa. In poco più di un minuto sullo schermo, l’attrice Caroline Blakiston ha piantato i semi per due futuri prequel, il film Briccone Uno e la serie Andorricordando che i piani per la Morte Nera furono ottenuti grazie al sacrificio di un gruppo di ribelli.

SERIES & MORE ha parlato con Genevieve O’Reilly, un’attrice che interpreta da 17 anni il futuro leader della ribellione contro l’Impero Galattico. Dalla sua prima apparizione in La vendetta dei Sith fino alla sua firma da parte di Andorpassando per la serie animata Star Wars: ribelli o il tuo Briccone Uno, il ribelle ma discreto Mon Mothma è stato una costante nell’universo creato da George Lucas 45 anni fa.

Quando i fan l’hanno incontrata di nuovo nella serie sviluppata da Tony Gilroy (saga di Bourne, Michael Claytonn) per Disney+, Mon Mothma è un senatore che cerca di opporsi all’Impero operando sottoterra. e come un’eroina che, dall’ombra, finirà per essere essenziale nell’esecuzione del piano che si concluderà con la mappa della Morte Nera nelle mani della Principessa Leia.

O’Reilly è apparso per la prima volta nel quarto episodio di Andor, una serie che ha appena attraversato l’equatore su Disney+ (oggi è stato presentato in anteprima il settimo dei dodici episodi che fanno parte della sua prima stagione). La donna irlandese confessa a giornale specializzato in serie televisive e film. quale è stata la sua scena preferita come Mon Mothma, perché crede che Gilroy sia una voce unica per Guerre stellari o cosa vorresti vedere prima interpretato del personaggio Andor si conclude con la sua seconda stagione.

[Tony Gilroy (‘Andor’): “Lucasfilm se parece al Vaticano, tienen expertos que te guían por el camino”]

Hai interpretato Mon Mothma in cinque diverse serie e film. Da che parte lo troveremo Andor?

Quello che amo di questa versione di Mon Mothma è che quando la incontriamo all’inizio di Andor è in un posto molto diverso. quando la vediamo dentro uno canagliain ribelli o anche dentro ritorno dello jedi, è in un bunker circondato da ribelli e manda persone in missione per il bene della causa. Il punto di partenza in Andor è opposto. Mon Mothma è uno del Senato Imperiale ed è all’altezza dei suoi occhi nel sistema. Vediamo come affronta la vita politica da una posizione di ambasciatrice.

C’è un conflitto molto potente perché Mon Mothma ha un punto di vista democratico con tutto ciò che sta accadendo. Sono sorte molte domande. Come vive all’interno dell’Impero? Come te la cavi con lui? Come trovi la tua voce contro quel muro e quell’impero? Quanto sono complicate le cose? Quanto ti senti solo? Mon Mothma dovrà correre dei rischi per trovare alleati e modi per combattere questo muro di aggressività che la circonda. È la storia di qualcuno che sta creando la propria ribellione contro l’impero dall’interno.

Leggi  Brad Pitt non accende il botteghino americano

‘Andor’ | Rimorchio | Disney+

Hai lavorato con molti registi e sceneggiatori nell’universo di Guerre stellari nel corso degli anni. Con cosa pensi che renda Tony Gilroy speciale Andor?

Tony Gilroy è uno dei migliori scrittori che lavorano oggi, soprattutto nel genere dello spionaggio. Il suo lavoro parla da sé, dalla saga di Jason Bourne a Michael Clayton. È in grado di scrivere un dramma complesso, dettagliato ed emozionante allo stesso tempo. tutto questo è dentro Andor. Quando guardi gli episodi, ti rendi conto di come ha incorporato quel cuore e quel modo di fare le cose nel mondo epico di Guerre stellari. Poiché il mondo stesso è meno binario, poiché la ribellione non è stata ancora creata, è un mondo ambiguo. È un posto sporco e cupo. Ci sono cose per cui combattere. Il genere spia funziona particolarmente bene con quello. Tony è riuscito a creare qualcosa di elettrizzante da tutto questo.

Hai qualche momento preferito in cui hai giocato a Mon Monthma durante questi 17 anni?

Nell’episodio quattro di Andor abbiamo visto come Mon Mothma ha avuto una scena con Stellan Skarsgård in una galleria. È stato un grande momento come attrice. Eravamo come bambini in un parco giochi con una decorazione straordinaria. La scena era molto potente, era un momento che si muoveva brillantemente tra il privato e il pubblico. È stato uno di quei momenti che ci ha permesso di recitare come attori, di essere teatrali e misteriosi all’interno della stessa scena. I dettagli della scrittura in quella sequenza erano incredibili. È il primo momento che mi viene in mente.

[Crítica: ‘Andor’, Diego Luna se rebela y sobresale en la serie más adulta del universo Star Wars]

La serie è già stata rinnovata per una seconda e ultima stagione. Hai desideri o conti in sospeso che vorresti che Mon Mothma chiudesse in futuro?

Non posso entrare troppo nei dettagli perché ci sono così tanti episodi ancora da vedere. Penso che ci sia ancora molto da esplorare con Mon Mothma. Voglio vederla diventare la donna che è. Voglio sapere cosa c’è dietro di lei e come diventa la donna che può mandare Cassian Andor alla sua morte. Come puoi fidarti così tanto di lui?

Lascia un commento