fbpx

“Viviamo in un mondo dove c’è troppa ricchezza e ostentazione”

Molly Novak ha una vita da sogno con accesso a jet privati, ville e giga yacht. O almeno così ha pensato fino a quando non scopre che il suo partner e marito da 20 anni la tradisce. Il divorzio con un guru della Silicon Valley la rende la terza donna più ricca d’America. Molly ha quasi 90 miliardi di dollari in banca, ma non sa cosa fare della sua vita. finché non scopre che grazie al divorzio esiste anche una fondazione no-profit a suo nome che le darà l’opportunità di riscoprire se stessa. Questo è il punto di partenza di bottinola nuova commedia AppleTV+ chi è il protagonista Maya Rodolfo Y Michaela Jae Rodriguez.

Il veterano di Sabato sera in diretta incontra nel suo nuovo progetto con Alan Yang Y Matt Hubbardi creatori di per sempre, la serie cult di Prime Video in cui ha recitato nel 2018 al fianco di Fred Armisen. La moglie di Paul Thomas Anderson (con il quale ha appena lavorato per la prima volta facendo un cameo in Pizza alla liquirizia) insiste su questo mai incontrato qualcuno come Molly nonostante sia vicino ai trent’anni nell’industria dell’intrattenimento folle ed eccessiva.

Yang e Hubbard lo hanno confessato una delle sue dirette ispirazioni per la serie è stato il divorzio milionario di Jeff Bezos. Il proprietario di Amazon ha dovuto pagare 38.000 milioni di dollari all’ex moglie MacKenzie Scott, ora filantropa che dedica parte della sua fortuna per aiutare i più bisognosi.

La protagonista di ‘Loot’ scopre nel primo episodio che il suo matrimonio è una bugia

“Penso che tutti abbiamo sentito parlare di tutti questi miliardari che vivono su un altro pianeta e ci siamo chiesti come fossero veramente. Puoi guardare un programma come vere casalinghe e rendilo conto non hanno idea di come vive il resto del mondo”, spiega l’attrice e produttrice esecutiva riguardo alle sue ispirazioni per creare un personaggio borderline. “Viviamo in un mondo dove c’è troppa ricchezza e ostentazione. Il resto di noi ottiene una versione brillante e sicuramente falsa di queste persone, attraverso la televisione o i social network.

Seguendo la tradizione di altri classici moderni del genere come Parchi e attività ricreative, ufficio Y L’insenatura di Schitt, bottino fa un gioco di giocoleria tra l’eccentricità dei suoi personaggi principali e le dinamiche di apprendimento e di buoni sentimenti su cui sono costruiti i loro universi narrativi. “Per me, la cosa più importante era non creare un personaggio sgradevole e non essere empatico al pubblico. Era alquanto difficile ritrarre quella mancanza di autocoscienza senza cadere nell’essere una persona spregevoleRudolf insiste.

“Non sono mai stato a capo di una società come Molly è con il suo impero, ma essendo la protagonista e la produttrice esecutiva di una serie come bottino Era qualcosa di nuovo per me”, confessa. “Volevo assicurarmi che la felicità di tutta la squadra fosse presa in considerazione. Era importante per me, come persona che ha fatto parte di molti cast e produzioni in cui ero solo uno di più. So cosa vuol dire essere dall’altra parte e quanto sia importante sentire il rispetto del tuo capo o dei tuoi colleghi, perché non è qualcosa che accade così spesso. Sarei un pessimo ospite di eventi perché sono qualcuno che vuole assicurarsi che tutti siano felici. Per questo non organizzo feste”, ride.

Michaela Jaé Rodriguez è la direttrice dell'ONG di una milionaria divorziata.

Michaela Jaé Rodriguez è la direttrice dell’ONG di una milionaria divorziata.

bottino è il primo progetto di Michael Jaé Rodriguez dalla fine di Posa, la serie che gli ha cambiato per sempre la vita e gli ha regalato la prima nomination agli Emmy come interprete trans nelle categorie principali dei più importanti premi televisivi. “È stata una responsabilità interpretare Blanca per quattro anni. È un personaggio a cui sono molto grato perché era molto simile a quello che avevo passato nella mia vita, anche se non siamo la stessa persona. Mi è piaciuto passare dall’interpretare una donna che vuole prendersi cura degli altri a interpretare qualcuno che lotta per mantenere il suo potere e la sua influenza in una posizione che è spesso ostile a qualsiasi donna”.

Leggi  Massimo ha un gemello identico? L'attore interpreta entrambi i ruoli?

Sofia è la direttrice della fondazione senza scopo di lucro che Molly riceve inconsapevolmente nel suo divorzio milionario. “Mi è piaciuto il fatto che abbia un umorismo così secco e prenda le cose così sul serio. Fare bottino era il modo migliore per mostrare versatilità come attrice. Molte persone cercano di metterti in una scatola, ma come artista e come persona non vuoi essere incasellato.. Questo è uno dei motivi per cui volevo fare la serie. L’altro è seduto accanto a me. Come si fa a perdere l’opportunità di lavorare con Maya Rudolph?”, chiede retoricamente un’attrice che per la prima volta nella sua carriera interpreta un personaggio che trascende la sua identità di genere.

Penso che la cosa più importante che Sofia possa imparare da Molly sia come essere rilassata.. Adoro il fatto che Sofia sia così tesa, ma penso che ci sia molto da imparare da Molly, una persona dallo spirito libero che è guidata da ciò che sta succedendo intorno a lei. Molte persone non sono così e Sofia, anche se non lo ammette, vuole davvero che quell’atteggiamento le passi addosso”, dice Rodriguez. “Mi sono divertito molto a giocare con le differenze tra i due. Sono personaggi molto diversi, ma si incastrano in modo tale che a fine stagione sembra che siano magnetizzati.

Gli atti della fondazione occupano la maggior parte delle trame di 'Loot'.

Gli atti della fondazione occupano la maggior parte delle trame di ‘Loot’.

Anche nell’umorismo c’è spazio per la moraleRodolfo difende. “Penso sia importante parlare dei problemi che abbiamo. È qualcosa che è successo a me con altre donne. In bottino vediamo qualcuno che è in una crisi personale dopo che il loro matrimonio è andato in malora. Questa idea che la vita non è esattamente quello che ci aspettavamo da essa. Quello che scegliamo di fare da quel momento in poi è molto importante. Penso che parlare di cose sia essenzialeed è qualcosa che come società non facciamo abbastanza, perché sembra esserci un’aura di vergogna nel chiedere aiuto”.

I fan del fumetto possono stare tranquilli. Lontano dalle lezioni di vita che il suo personaggio porta via, Molly recita anche in momenti esilaranti, come la partecipazione del personaggio a un famoso formato di intervista in cui l’ospite deve mangiare ali calde mentre risponde alle domande. Il momento sembra improvvisato, ma in realtà non lo era.

“In quella scena ho provato alcune cose al volo, ma quasi tutto era già nella sceneggiatura. Un esempio di qualcosa che è stato improvviso sul set è stata la scena del primo episodio in cui dico a Seal di stare zitto. Mi è venuto in mente in quel momento ed era molto divertito. Poi mi sono scusato per ogni evenienza, ma non sarebbe stato necessario. Chi sarebbe capace di arrabbiarsi con Maya Rudolph?

I primi quattro episodi di Loot sono ora disponibili su Apple TV+. Il resto degli episodi della prima stagione della serie viene trasmesso il venerdì su Apple TV +.

.

Lascia un commento