fbpx

‘Vigilante’: che ci crediate o no, questa è la vera storia scioccante dietro la nuova serie Netflix dal creatore di ‘Dahmer’

Ryan Murphy ha rilasciato una nuova serie sulla piattaforma streaming a poche settimane dall’esplosione del mini sul serial killer Jeffrey Dahmer. Una fiction basata anche su eventi reali assolutamente inquietanti.

È appena uscito su Netflix e ha appena avuto bisogno di pochi giorni sulla piattaforma per posizionarsi rapidamente al vertice dell’ambito carosello dei più seguiti sul servizio di streaming. Il tuo titolo è Vigile, L’osservatore nella sua versione originale, ed è il Nuova serie di Ryan Murphy e Ian Brennan, che furono anche gli architetti di DAHMER – Mostro: La storia di Jeffrey Dahmerla fantastica miniserie sul famoso serial killer di Milwaukee che è stata la nostra ossessione seriale nelle ultime settimane.

Così, il tandem creativo Murphy-Brennan ha appena dovuto aspettare un paio di settimane per vedere come una delle sue nuove serie, frutto dell’accordo con Netflix, abbia avuto ancora una volta successo, mentre gli spettatori hanno potuto godersi un’altra storia reale immaginaria e che ancora una volta è difficile credere che sia vero. Con Naomi Watts e Bobby Cannavale nei ruoli principali, Vigile racconta l’incubo di una famiglia vessata da lettere anonime e vicini oppressivi. L’origine di queste minacce? La loro casasituato a 657 Boulevard, Westfield, New Jersey.

I sette episodi di Vigile diventa rapidamente una storia degna di qualsiasi film dell’orrore, e mentre i dettagli più fini della narrazione sono stati inventati e sviluppati appositamente per le esigenze della serie, la verità è che la storia originale su cui si basa è molto reale e si svolge nell’anno 2014. Naturalmente, è stato solo quattro anni dopo l’evento che la notizia inquietante ha guadagnato popolarità grazie a un articolo pubblicato sulle colonne di rivista di New York.

Leggi  La nuova serie Kerem Bürsin che vedrai molto presto in Spagna - Novità della serie

La vera storia di Vigile iniziato nel giugno 2014: Derek e Maria Broaddus, una coppia felice e genitori di tre figli che hanno fantasticato di trasferirsi nel New Jersey e realizzando il suo sogno di stabilirsi vicino alla casa in cui viveva da bambina, decide di acquistare la casa dei suoi sogni. Tuttavia, il luogo diventa, solo pochi giorni dopo, teatro dei suoi peggiori incubi. Una villa in stile coloniale con sei camere da letto costruita nel cuore di un quartiere idilliaco gli è costata non meno di 1,3 milioni di dollari.

Solo tre giorni dopo l’acquisto, il padre, che sta ridipingendo la casa, ha ricevuto una prima lettera anonima firmata da “El Vigilante” -The Watcher- e indirizzata ai “nuovi proprietari”. Una strana lettera che inizia cordialmente ma il cui tono si indurisce rapidamente facendo preoccupare Derek Broaddus.

Netflix

Secondo il mittente, la casa che hanno appena acquistato è stata vegliata e custodita da diverse generazioni della loro stessa famiglia e gli fa una serie di domande: “Conosci la storia di questa casa? Sai cosa si nasconde dietro le mura del 657 Boulevard? Perché sei qui? Lo scoprirò”. Le opere così poco sembrano piacergli.

Dopo alcune prime righe, lo stalker inizia a molestare direttamente i bambini Broaddus: “Avete dei bambini. Li ho visti. Finora penso che ce ne siano tre che ho contato. Avete bisogno di riempire la casa del sangue fresco che Ho chiesto?” Meglio per me. La loro vecchia casa era troppo piccola per la loro famiglia in crescita? O è stata l’avidità a spingerti a portare i tuoi figli? Una volta che saprò i loro nomi, li chiamerò e li disegnerò anche per me. “

SOSPETTI

Dopo questa prima lettera, la famiglia avrebbe ricevuto due lettere successive: una il 18 giugno e l’altra il 18 luglio 2014.

Y il contenuto si è rivelato sempre più terrificante: “Chi dorme nella stanza che dà sulla strada? Lo saprò appena ti trasferirai. Potrei scoprire chi c’è in quale stanza per rendere il mio piano ancora migliore.”

All’epoca, la famiglia non viveva ancora nei locali, ma Derek Broaddus prese molto sul serio le lettere e decise di consegnarle alla polizia, senza che le autorità ci pensassero troppo. Per loro, le prime teorie puntavano direttamente a possibili vicini invidiosi o acquirenti delusi perché non potevano entrare in possesso della casa, mentre per la coppia non c’è dubbio: l’autore doveva abitare vicino alla casa che avevano appena comprato perché Conoscevo dettagli molto specifici su di loro.


Netflix

Il primo sospettato ad aver inviato le lettere è stato un vicino sul quale non sono stati in grado di raccogliere prove, mentre da una delle lettere è stato raccolto anche il DNA. Tuttavia, sebbene sia stato stabilito che apparteneva a una donna, il test non ha rivelato alcuna identità. Nel frattempo, Derek e Maria Broaddus si sono confrontati con i precedenti proprietari della casa accusandoli di aver nascosto le minacce a “El Vigilante”, ma John e Andrea Woods hanno affermato di non aver mai ricevuto lettere del genere in più di vent’anni.

L’INFERNO VA SUCCESSO

Sei mesi dopo la prima lettera, la coppia ha lasciato la casa e ha deciso di trasferirsi altrove. Tuttavia, non hanno ancora trovato nuovi acquirenti. Nel quartiere, le voci si sono diffuse rapidamente e, Per anni dopo l’inquietante esperienza, l’incubo è continuato.

A febbraio 2017 è arrivato presso la casa – ancora di proprietà dei coniugi Broaddus – un nuovo inquilino e, durante il loro breve soggiorno, sarebbe ricevuta una quarta lettera di contenuto ancora più violenta delle tre precedenti.

Non è stato fino al 2019 che Derek e Maria Broaddus sono riusciti a vendere la loro casa per $ 959.000, quasi $ 400.000 in meno di quanto era costata loro. Tuttavia, i nuovi proprietari rimangono discreti e affermano di non aver ricevuto nessuna lettera da “El Vigilante”la cui identità non è mai stata risolta.

Una storia assolutamente inquietante e inquietante che è diventata il fulcro della nuova serie Netflix, di cui potete già godervi appieno sulla piattaforma.

Lascia un commento