fbpx

Uno degli episodi più agghiaccianti di “Black Mirror” potrebbe avverarsi dopo l’annuncio di questa novità per Alexa

L’annuncio di questa ultima svolta tecnologica ci ricorda troppo questo terrificante episodio della distopica serie di fantascienza di Netflix.

Amazon sta facendo notizia con l’annuncio di una nuova funzionalità del suo popolare Alexa, l’assistente vocale per i suoi dispositivi come gli altoparlanti intelligenti. Nel nuovo aggiornamento hanno incluso un anticipo che cerca di connettere gli utenti con i loro cari defunti.

Nello specifico, la nuova funzione Alexa nella sua ultima versione consentirà all’assistente di parlare con la voce di qualsiasi persona con un solo minuto di registrazione vocale. Ciò include la possibilità di far parlare l’oratore con la voce di una persona cara che è morta di cui è disponibile materiale sonoro affinché l’IA generi la copia.

La possibilità che l’assistente parli con la voce di parenti o amici recentemente scomparsi è ciò che ha maggiormente attirato l’attenzione dell’annuncio, e anche ciò che ha generato preoccupazione, soprattutto tra i fan della serie Specchio nero. Perché, come sempre, il lavoro di Charlie Brooker era in anticipo sulla realtà più inquietante.

Nello specifico, questa novità ricorda molto la storia del primo episodio della sua seconda stagione, Torno subitodove si trova il personaggio di Hayley Atwell addolorarsi per la perdita del maritointerpretato da Domhnall Gleeson, e un’IA gli consente di comunicare con la sua voce, che ricostruisce dalle sue registrazioni.

Successivamente, la tecnologia avanza abbastanza da andare oltre la voce e creare una replica del suo defunto marito con la suddetta intelligenza artificiale che replica la voce e un robot costruito a sua immagine e somiglianza. Ma tutto questo processo complica il duello del protagonista, e finisce per rendere tutto così strano e inquietante da diventare spaventoso.

Leggi  il resto della DC box sta diventando sempre più preciso

Molti utenti nei social network hanno realizzato il parallelismo e l’hanno fatto ha espresso la paura di trovarsi di fronte a un altro caso in cui la realtà imita la finzione. “Dovrebbe Specchio nero è un avvertimento, non un approccio” oppure “È come se [la serie] Non ci avrebbe insegnato nulla” sono alcune delle reazioni derivate da questa singolare notizia.

Lascia un commento