fbpx

un trailer terrificante e spigoloso per rovinare la nostra infanzia

Pensavamo tutti che fosse una brutta battuta, ma in realtà no, lo slasher con Winnie e Pimpi come assassini assetati di sangue viene rivelato in un trailer arrabbiato.

Ricorda, era il 2018 e siamo stati trattati due progetti che hanno evocato il mondo di Winnie e dei suoi amici. Il primo : Addio Cristoforo Robin di Simon Curtis, un film biografico sull’autore per bambini che ha attinto la sua immaginazione da suo figlio per scrivere le avventure di Winnie e dei suoi amici. E il secondo, lato Disney, con Jean-Christophe e Winnie di Marc Forster, che segue un Jean-Christophe adulto interpretato da Ewan McGregor e un padre la cui immaginazione è stata ravvivata dal ritorno di Winnie e dei suoi amici nella sua vita.

Se si potesse ricordare l’esistenza di questi due film evocano a un certo pubblico teneri ricordiil dolce profumo di una giovinezza trascorsa al fianco di Winnie e delle sue amiche sarà infranto alla vista del trailer di Winnie the Pooh: Sangue e miele. Tremare. Qui, dimentica i simpatici cartoni animati e lascia spazio all’orrore assoluto.

Entriamo nella pancetta e vediamo cosa troviamo lì. Visto quanto ci mostra il trailer, avremo ovviamente a che fare versioni squilibrate di Winnie e Piglet. Con sagome umanoidi e vestiti più del solito, hanno visibilmente digerito male il tradimento del loro amico. Anzi, possiamo leggere grazie alle varie didascalie che i poveri furono abbandonati da Jean-Christophe e che quindi vivano reclusi nella penombra di una foresta ottusa e (quasi) disabitata. Così, quando Jean-Christophe torna a casa e un gruppo di adolescenti decide di avventurarsi nella zona, le due belve vedono tutto rosso e prendono le armi per tagliare a pezzi l’homo sapiens.

Staremo attenti a non pensare di sapere dove andrà lo scenario, ma nonostante tutto possiamo chiederci quale sarà il posto di Jean-Christophe in questa curiosa impresa. Winnie e Piglet uccidono gli umani per eliminare i loro vili risentimenti contro chi rinuncia o hanno semplicemente bisogno di nutrirsi?

Winnie e Piglet sono invecchiati male

Con la sinossi del film, possiamo pensarlo due temporalità si confrontano nel trailer. Naturalmente, questo è da prendere con le pinze, ma l’avremmo fatto un primo arco narrativo con Jean-Christophe e la sua ragazza con immagini desaturate e un altro più colorato con un gruppo di ragazze adolescenti preda dei due carnefici. Resta da vedere se i due segmenti si uniranno (o meno).

Leggi  Netflix svela il cast sorprendente di "Berlin", lo spin-off de "La Casa de Papel"

Tante domande senza risposta. Ma una cosa è certa, il trailer ci ricorda (purtroppo) un film francese uscito nel 2022: Artù, maledizione. Curiosamente, i due film condividono una sorprendente somiglianza. Si tratta di giovani che mettono piede in un ambiente (in fondo ostile) che ha cullato l’infanzia di uno o più protagonisti e che si trovano minacciati da entità di questo stesso universo.

Winnie the Pooh: Sangue e miele: fotoChristine guidata da Winnie, ecco il delirio

Nel caso del film che ci interessa, Jean-Christophe vuole ritrovare i suoi vecchi amici. Tuttavia, ciò che trova invece lo motiverà a indagare nel frattempo la banda di ragazze trascorreva giorni felici non lontano da qui. Mistero, però, se sanno dove stanno mettendo piede.

C’è solo da sperare Winnie the Pooh non essere deludente come l’abominevole Artù, maledizione. Di certo non ci aspettiamo un grande film, comunque la compagnia sembra tenere di più la strada tecnicamente e sembra più generoso in emoglobina rispetto al suo cugino consanguineo francese.

Possiamo quindi sempre nutrire la speranza di trovare in questo film uno sfogo sanguinoso per un piacere puramente regressivo. Per vederlo solo per ora, dovremo accontentarci del trailer poiché a parte la menzione “coming soon” alla fine del trailer, nessuna data di uscita è stata ancora annunciata.

Lascia un commento