fbpx

un trailer per il nuovo film horror di Shyamalan

Bussare alla cabinalIl nuovo film di M. Night Shyamalan si svela in un trailer in cui l’horror bussa alla porta.

Con le sue recenti gesta d’armi, il regista ha alienato buona parte del suo pubblico. Alcuni hanno messo in prospettiva il lavoro precedente del regista e hanno declassato la carriera del gentiluomo. C’è da dire che le sue ultime produzioni per il cinema non giocano a suo favore come dimostra il suo ultimo film antivacs Vecchio o è laborioso Bicchiere.

Se una parte del suo pubblico si è riconciliata in qualche modo con lui dopo il suo tempo a fianco della serie con Servo, c’è da dire che il prossimo progetto per il cinema di Shyamalan è atteso con grande apprensione. Sono passati alcuni film ora che speriamo di trovare il talento che ha reso famoso il padre di Sesto senso, Infrangibile o segni. Ed è oggi che la Universal ha deciso di darci una piccola anticipazione del suo prossimo tentativo Bussare alla cabina. Un trailer che può confermare le nostre paure così come le nostre speranze.

Quindi cosa possiamo aspettarci dal prossimo lungometraggio di Twist Master? Già, sembrerebbe che la storia si concentri una famiglia che trascorrerà giorni felici nella foresta, lontano dalla civiltà (ovviamente). Se fino ad allora non vedremo nulla di nuovo sotto il sole, la storia andrà bene il suo modo contorto di portare a casa l’invasione. Un concetto che porta una tensione inquietante in questo trailer scandito dagli incessanti bussare a una porta.

I nostri protagonisti, infatti, saranno assediati da quattro individui motivati ​​da una causa singolare e fuori dal comune. Finora, l’invasione domestica era spesso un pretesto per mostrare una famiglia vittima di ladri o assassini assetati di sangue. Qui sembra che gli oppressori non svolgono questo compito per piacere. Al contrario, sono sconvolti all’idea di realizzare i loro progetti. Un compito che devono onorare per una causa che è al di là di loro: evitare l’apocalisse.

Leggi  recensisci 50 sfumature di crimine su Netflix

“Ciao, siamo Testimoni di Geova”

Con un concetto folle come questo, possiamo immaginarlo la storia flirterà con la fantascienza o il fantastico (forse è un’impressione come con Vecchio). Il modo in cui Shyamalan filma la foresta circostante va in questa direzione. Ancora una volta (dopo Old), la tranquillità di una famiglia è messa a repentaglio dall’arrivo di un pericolo singolare che viene dalla natura (letteralmente da dove vengono gli invasori).

Se Vecchio è stata una delusione, speriamo non sia il caso di Bussare alla cabina, e dato il potenziale del suo concetto, c’è speranza. Con un cast tanto intrigante quanto allettante, incluso Dave Bautista (Guardiani della Galassia) come un tenero antagonista accompagnato da Rupert Grint (Ron in Harry Potter, Servo) e Nikki Amuka-Bird (Vecchio). Da parte loro, Jonathan Groff (cacciatore di menti, Matrix Resurrezioni) e Ben Aldridge (Sacco di pulci) interpretano i padri di Wen, accampati da Kristen Cui.

Se non vedi l’ora di scoprire come sarà il prossimo film di M. Night Shyamalan, il film sbarcherà nelle nostre sale dal 1 febbraio 2023.

Lascia un commento