fbpx

un trailer in metallo per il film sulla vendetta infernale

I rapitoriil film di vendetta che paga un viaggio alla fine dell’inferno e del metal, viene scoperto nel suo trailer.

Le storie di vendetta sono ancora le più popolari, a quanto pare. Di Frazione a Conte di Montecristo e di vecchio ragazzo a Il nordico, possiamo citare mille esempi che punteggiano la letteratura e il cinema. È sempre la stessa storia: una ricerca catartica e tragica, che promette uno spettacolo in cui non potremo cadere fino alla sua terribile fine.

Alcuni registi si divertono a spingere i limiti di un tema del genere per vedere fino a che punto possono spingersi. Che siano fatti con intelligenza o puro piacere esultante, questi film spesso traboccano di violenza e sfruttano tutti i mezzi a loro disposizione per portare lo spettatore alle frontiere della moralità. È in particolare il progetto di I vendicatori, con e di Michele Lombardi. Questo film, che ha debuttato allo ScreamFest del 2021, sembra offrire un’esperienza particolarmente cruenta, come rivela la sua primo trailer.

In I rapitori, un pastore onesto cerca risposte in merito al brutale omicidio di sua figlia. Dal suo incontro con Jed, scopre un modo particolarmente sordido di vendicarsi. La colonna sonora originale è firmata da alcuni dei grandi nomi della musica rock (Papa Roach, Five Finger Death Punch, Tommy Lee, ecc.) e afferma di dare il tono a questo thriller horror.

Come possiamo scoprire nel trailer, il personaggio principale si confronta un universo popolato da individui ostili e terrificanti, alcuni dei quali interpretati anche da artisti riconosciuti della scena metal. Tra questi, Jacoby Shaddix (cantante dei Papa Roach) e Tommy Lee (fondatore dei Mötley Crüe).

Leggi  l'attore originale di Buzz non è un grande fan del film

Jacoby Shaddix sarà una delle minacce nel film

Siamo divisi su questo delirio violento e folle di cui il trailer di I rapitori. Se l’escalation della violenza ei richiami all’estetica metal ricordano l’ottimo viaggio allucinato mandy (che era già divisivo), la messa in scena di primo grado e l’assenza di un Nicolas Cage a ruota libera soffocano in qualche modo l’interesse per un tale sfogo. A rischio di un intrattenimento comune che forse si arrabbia troppo per il suo bene, il film potrebbe però piacere agli amanti del brivido e delle serie B furiose.

Rimane una colonna sonora e ospiti che potrebbero davvero soddisfare gli appassionati del genere. I rapitori uscirà il 15 settembre nelle nostre sale francesi e sarà visibile solo il 15 e 16 settembre, il suo sfruttamento è molto limitato. Una rarità che ci dà ragioni sufficienti per non perderla.

Lascia un commento