fbpx

un trailer del film sulla causa in vista degli Oscar

Sulla strada per gli Oscar, Saint-Omeril film di prova di Alice Diop con Kayije Kagame svela il suo trailer.

I film che presentano prove, immaginarie o reali, hanno dato vita in passato ad alcuni esercizi di stile ad alta quota, favorevoli a grandi numeri di recitazione. Ovviamente ricordiamo Filadelfia di Jonathan Demme, dai dimenticati autopsia di un omicidio di Otto Preminger o il più recente Un’intima convinzione con Olivier Gourmet.

Alicia Diop ha guardato questi diversi lavori durante la realizzazione Saint-Omer, la sua funzione di prova? Difficile dirlo, ma in ogni caso il suo lavoro ha convinto la giuria dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, da allora Saint-Omer ha vinto il premio come miglior opera prima e Le Lion d’Argent. Mentre molti sottolineano l’importanza delle produzioni francesi, i film francesi continuano a sedurre all’estero a immagine del toccante L’evento.

Laurence Coly e la storia di una tragedia

È per questo Saint-Omer rappresenterà la Francia alla prossima cerimonia degli Oscar. In attesa di un possibile trionfo, il regista ha appena svelato il trailer di Saint Omer.

La storia di Saint-Omer, adattato da una notizia si incentra sul processo di Laurence Coly, accusata di aver ucciso la figlia che aveva solo quindici mesi. Rama, una giovane scrittrice, assiste a questo giudizio e vede le sue convinzioni, le sue certezze scosse dai discorsi e dalle rivelazioni intorno al caso. Un argomento così scottante e delicato che sottolinea fin dall’inizio, dalla lettura della sinossi, il carattere fortemente lirico, persino tragico della composizione di Alice Diop. E non sono le immagini del suo trailer a contraddire questa affermazione.

Il trailer, infatti, inizia con l’apertura di un processo ad alta tensione poiché il tribunale e la giuria dovranno decidere il destino di una donna sospettata di infanticidio. Il trailer mette in evidenza il corso e soprattutto la procrastinazione di due esseri, Laurence e Rama. Scopriamo così la fragilità dei rispettivi legami familiari e soprattutto il loro desiderio di conoscere le cause che li hanno portati ciascuno a questo momento cruciale. Il film promette quindi scene intense e strazianti, indossato dalle attrici Kayije Kagame e Guslagie Malanga.

Leggi  recensione del peggior adattamento degli inferi (grazie Netflix)

Sant'Omer: foto, Kayije KagameKayije Kagame al servizio di una storia commovente

Speriamo che il lungometraggio di Alicia Diop conquisti il ​​cuore di elettori come La notte americana o Indocina nel 1993, l’ultimo francese fino ad oggi vincitore dell’Oscar per il miglior film in lingua straniera, e ha anche vissuto un destino identico a quello di L’artista, che ha vinto l’Oscar per il miglior film. Nel frattempo, puoi scoprire Saint-Omer nelle sale il 23 novembre 2022.

Lascia un commento