fbpx

un trailer burlesque per il thriller misterioso con Margot Robbie

Il controverso regista David O. Russell fa il suo grande ritorno al cinema con il misterioso amsterdam, guidato da Margot Robbie, Christian Bale e John David Washington.

Mentre ha iniziato la sua carriera lentamente negli anni ’90-2000, David O. Russell è esploso completamente dal 2010 con Combattente. Il suo film di pugilato, coronato da ottime recensioni e premiato con due Oscar, lo ha trasformato in una calamita da star, con tutte le star di Hollywood che si sono date da fare per partecipare ai suoi film: Christian Bale (vincitore dell’Oscar con Il combattente), Jennifer Lawrence (vincitrice dell’Oscar per bluff americano), Bradley Cooper, Amy Adams, Robert De Niro…

E ancora, Difficile capire come il gentiluomo sia riuscito ad attirare così tanto All-Hollywood visto le sue padelle. Tra il suo comportamento tossico e violento regolarmente riportato sui set da diverse attrici e attori dal 1999 e l’accusa di violenza sessuale a cui è stato sottoposto nel 2011 dalla nipote transgender di 19 anni, O. Russell è un regista molto controverso che divide buona parte di Hollywood, della critica e del pubblico.

Nonostante tutto, dopo un’assenza dagli schermi dal 2015 e il dimenticabile La gioiaè tornato con amsterdam il cui primo trailer è stato svelato.

Margot Robbie, John David Washington, Rami Malek, Zoe Saldana, Michael Shannon, Anya Taylor-Joy, Taylor Swift e molti altri si ritrovano nel trailer del nono film dell’americano, a dimostrazione ancora una volta che il sistema hollywoodiano è pieno di paradossi. E se guardiamo solo al trailer, amsterdam dovrebbe raccontare un’indagine tra romanticismo ed epopea in cui tre amici intimi si troveranno faccia a faccia con uno dei segreti più impressionanti della storia d’America” secondo la sinossi ufficiale.

Leggi  Avvocato Hulka', processi, citazioni e autocoscienza nella serie Marvel più divertente

Con queste prime immagini, tanto da dire che il delirio sembra essere all’altezza del mistero che circonda il cadavere che scuoterà la vita del trio principale, con la sua ironia, la sua indagine burlesca e la sua integrazione nella grande Storia tanto bizzarra quanto promettente. E come questo trailer è scosso dall’accattivante Mi piacerebbe cambiare il mondo di Ten Years After e che la musica del film è stata affidata a Hildur Guðnadóttir, compositrice premio Oscar per Burlone, possiamo aspettarci una colonna sonora infernale durante la sessione.

Margot Robbie ci stupirà ancora?

Tuttavia, difficile lasciarsi sedurre completamente dalla proposta… soprattutto visivamente. Anche se la fotografia è fornita dal mago Emmanuel Lubezki – dietro la maggior parte dei film di Malick, vincitore dell’Oscar per Gravità, Birdman e il vendicatore, e finalmente di nuovo dopo cinque anni di assenza: l’attrezzatura visiva manca di ampiezza. Ovviamente la composizione delle inquadrature visibili in questo trailer è curata e tutto il lavoro sulla ricostituzione storica sembra riuscito (non a caso con Albert Wolsky nei costumi e Judy Becker nelle scenografie).

In compenso l’estetica sembra liscia, come se la patina di Lubezki (il cui lavoro sulla luce non ha più niente da dimostrare) fosse stata appiattita in post-produzione. Questo trailer diamsterdam pone quindi molte domande. E anche se vedere O. Russell così ben accompagnato è sempre maledettamente disperato, chi vorrà risposte potrà farlo scopri dal 2 novembre 2022 in Francia al cinema.

Lascia un commento