fbpx

Un attore di ‘Balla coi lupi’, arrestato per aver guidato una setta che commetteva abusi sessuali su minori

Nathan Lee insegue il suo cavallonoto per aver interpretato Risueño nel film Ballando coi lupi, è stato arrestato nella sua casa di Las Vegas (Nevada), accusato di guidare un culto noto come The Circlein quale ha commesso abusi sessuali su minori.

Secondo l’Associated Press, l’interprete -che ha anche partecipato ad altri film come il guardiano dei sogni– È stato arrestato dalla polizia accompagnato dalle sue cinque mogli e da lì è stato trasferito al centro di detenzione della contea di Clark. È accusato di aver aggredito sessualmente diversi minori indigeni e la polizia potrebbe aver identificato sei delle presunte vittime.

Anche conosciuto come Nathan Chasing Horse, l’attore deve affrontare diverse accuse per violenza sessuale su minori di 16 anni, altre due per violenza sessuale su adulti e anche altre per traffico sessuale e abusi su minori. Questi eventi potrebbero essere datati ai primi anni 2000, estendendosi fino ai giorni nostri.

La polizia ha sequestrato diverse schede di memoria, sulle quali erano presenti i video delle aggressioni sessuali in questione, commesse non solo da lui, ma anche da altri uomini; e anche un enorme gruppo di armi da fuoco, 20 grammi di marijuana e funghi psilocibina, una sostanza allucinogena.

Inoltre, secondo Secondo il mandato di perquisizione di 50 pagine ottenuto dall’Associated Press, si sa anche che prima che la polizia arrivasse a casa sua, l’attore è venuto a fornire alle sue mogli pistole e munizioni, alle quali aveva precedentemente addestrato a farlo.

Leggi  NCIS Stagione 20: quale data di uscita? Un seguito pianificato?

L’attore aveva persino ordinato loro di sparare quando avevano visto arrivare la polizia e aveva persino dato loro pillole letali per uccidersi se necessario e nel caso la polizia avesse cercato di “separare la sua famiglia”.

Chasing Horse si era guadagnato una certa reputazione tra le tribù indigene in paesi come Stati Uniti e Canada, grazie al suo lavoro di guaritore nelle cerimonie spirituali, ma dallo scorso ottobre 2022 era già indagato ed è sospettato di aver usato il suo potere di posizione per abuso.

Infatti, l’attore è stato espulso da una riserva indigena nel 2015 dopo diverse accuse di tratta di esseri umani. “Nathan a caccia di cavalli usavano le tradizioni spirituali e il loro sistema di credenze come strumento per aggredire sessualmente ragazze in numerose occasioni”, si legge in uno dei documenti forniti dal suddetto mezzo.

Lascia un commento