fbpx

‘Tutto in una volta ovunque’, il multiverso dei Daniels con Michelle Yeoh

Anche se sembra impossibile innovare di questi tempi, la coppia di registi formata da Daniel Kwan e Daniel Schienert ha dimostrato che si può ancora sorprendere con un film e lasciare il pubblico a bocca aperta. Il duo noto come Daniels ha debuttato lo scorso anno Tutto in una volta ovunqueil suo lungometraggio più ambizioso e una delle produzioni che potrebbero essere tra le nomination agli Oscar di quest’anno – che sono ufficialmente annunciate il martedì 24 gennaio-.

Il lungometraggio è al suo meglio e dopo essere stato incoronato ai Critics Choice Awards, è in ottima posizione nella stagione dei premi e nella corsa agli Academy Awards, accumulando sempre più voti per essere inserito non solo tra i nominati, ma anche tra i vincitori.


in cosa consiste

Quando una rottura interdimensionale altera la realtà, Evelyn (Michelle Yeoh), un’immigrata cinese negli Stati Uniti, viene catapultata in un’avventura selvaggia dove solo lei può salvare il mondo. Persa negli infiniti mondi del multiverso, dovrà imparare a incanalare i suoi nuovi poteri per combattere gli strani e sconcertanti pericoli del multiverso, il tutto mentre il destino del mondo è in bilico.

cast e troupe

Scritto e diretto da Daniel Kwan e Daniel Schienert, il film si distingue per i suoi attori e attrici protagonisti, tra i quali spiccano soprattutto Michelle Yeoh, Jamie Lee Curtis, James Hong Y Ke Huy Quan (noto per la sua interpretazione da bambino in Indiana Jones e il tempio maledetto Y i Goonies).

Inoltre, il lungometraggio si distingue soprattutto per il lavoro svolto dietro le cineprese, dove vengono alla luce il lavoro di Larkin Seiple nella parte cinematografica, il montaggio di Paul Rogers e la colonna sonora di Son Lux.

[Rumbo a los Oscar: ‘Sin novedad en el frente’, la gran apuesta de Netflix en la categoría de mejor película]

Tour della stagione dei premi

Ancora da ‘Tutto in una volta ovunque’.

Tutto in una volta ovunque ora può essere considerato come il nuovo successo della casa di produzione A24che dopo aver consegnato altri grandi titoli come Luce lunare o il recente dopo solesegna un nuovo traguardo con l’innovativa creazione dei Daniels, uno dei migliori film dello scorso anno.

Leggi  il grande genio del cinema alieno dietro Get Out

Dopo essere passata attraverso i Golden Globes -con due riconoscimenti- e i Critics Choice Awards -dove ha raccolto fino a cinque statuette-, la produzione sembra puntare direttamente alle nomination dell’Accademia di Hollywood, pur fornendo una visione molto stravagante, che è una delle poche cose che potrebbero “funzionare contro di te”.

Molti degli esperti dell’industria cinematografica hanno notato che c’è una possibilità che Tutto in una volta ovunque non prende piede tra gli elettori più anziani all’interno dell’Accademia, che tendono ad essere più riluttanti a riconoscere i film più eccentrici.

E, d’altra parte, i duetti cinematografici sono raramente riconosciuti e solo una coppia di registi è stata nominata quattro volte: i fratelli Joel ed Ethan Coen (per Non è un paese per vecchi Y Valore del diritto), Robert Wise e Jerome Robbins (per Storia del lato ovest), e Warren Beatty e Buck Henry (per Il cielo può aspettare).

Tuttavia, considerando la traiettoria del film e la sua notevole presenza nella corsa agli Oscar, le sensazioni dovrebbero essere più che positive per la squadra Daniels.

[Crítica: ‘Todo a la vez en todas partes’, el multiverso más emocionante y original del año]

Cenni sugli Oscar

Tutto in una volta ovunque è la seconda grande produzione di Daniel Kwan e Daniel Schienert, che aveva debuttato sei anni prima Uomo dell’esercito svizzero (2016), il suo primo successo sul grande schermo e scalpore al Sundance Festival dello stesso anno.

Il suo record nella storia degli Academy Awards è nullo, ma il suo lungometraggio fresco e innovativo con Michelle Yeoh potrebbe spaventare occasionalmente altri contendenti alle nomination.

dove puoi vederlo

Tutto in una volta ovunque È disponibile su Movistar Plus+.

Lascia un commento