fbpx

Tommy Shelby, il leader di ‘Peaky Blinders’, nel profondo: quanti anni ha, cosa fuma prima di andare a dormire e altre curiosità del personaggio di Cillian Murphy

Un affascinante boss del crimine che guida una delle migliori serie dell’ultimo decennio. La sesta stagione (e l’ultima) debutterà su Netflix il 10 giugno.

Peaky Blinders giunge al termine. La sesta stagione del clan criminale più famoso sul piccolo schermo debutterà il 10 giugno su Netflix. I nuovi episodi erano attesi con impazienza dai fan per molte ragioni. Tanto per cominciare, perché da quasi tre anni non ci sono nuovi capitoli -la quinta puntata è stata rilasciata a ottobre 2019-; anche perché siamo in ritardo di diversi mesi rispetto alla sua premiere alla BBC nel Regno Unito, dove è già terminata; e, infine, perché è il finale televisivo di questa peculiare famiglia.

Ora che l’attesa è finita, cogliamo l’occasione per raccogliere quei dettagli che avete sempre voluto conoscere sul suo affascinante capo. Che tu sia l’alleato o il nemico di Tommy Shelby, riconoscerai che il personaggio di Cillian Murphy ha un fascino come pochi altri. Una personalità carismatica che lo ha portato ai vertici del potere a Birmingham e in televisione. Detto questo, ecco alcune curiosità sul patriarca Shelby.

Tommy Shelby esisteva nella vita reale?

Una delle domande universali Peaky Blinders è: quanto di quello che mi stai dicendo è successo nella vita reale? Sebbene sia vero che i Peaky Blinders sono esistiti, la narrativa di Steven Knight trae molto dalle licenze e poco di ciò che appare nella serie è basato sulla storia. Neanche il creatore lo intende, ma sapere che c’era una banda a Birmingham nello stesso momento in cui la fiction ritrae fa sì che molti spettatori cerchino somiglianze.

“Per ordine dei Peaky Blinders.” La vera storia della banda di Birmingham

Nel caso di Tommy Shelby, C’è da dire che non esisteva in quanto tale, ma se cerchiamo nella storia troviamo Billy KimberKimber era un leader della banda dei Birmingham Boys e una figura importante nel lato oscuro del Regno Unito. Non aveva scrupoli né tremava la mano di fronte a soluzioni “rapide” per mantenere l’ordine. Come Tommy Shelby, ha cercato alleanze e ha svolto la sua attività al di fuori della legge, intimidendo coloro che non erano dalla sua parte.

Le loro storie sono simili, ma non sono le stesse. Billy Kimber compare infatti nella prima stagione della serie come uno dei nemici del protagonista, ma viene subito allontanato dal mezzo.

Quanti anni ha in “Peaky Blinders”?

Leggi  3 serie in anteprima consigliate da guardare questo fine settimana su Netflix, HBO Max e Amazon

Thomas Michael Shelby è nato a 1890, figlio di Arthur e della signora Shelby, quindi possiamo calcolare la sua età nelle diverse stagioni della serie. La prima stagione è ambientata nel 1919, quindi ha 29 anni all’inizio della serie. Nella seconda (1922) ha già compiuto 32 anni, nella terza 34, nella quarta 36 e nella quinta 39. Nella sesta ed ultima, che ha un salto temporale notevole rispetto alla precedente, ha raggiunto i 44 anni.

Cioè, gli eventi di Peaky Blinders permetteteci di seguire Thomas Shelby oltre 15 anni.

Cosa fumi prima di dormire? E cosa contengono effettivamente le tue sigarette?

C’è molta curiosità su cosa fuma Tommy Shelby e non è da meno, dal momento che il protagonista della serie consuma costantemente una sigaretta dopo l’altra. Anche lo stesso Cillian Murphy è travolto dall’enorme quantità di tabacco che consuma il suo personaggio e, grazie ai dati del reparto accessori, sa che nelle sole prime due stagioni sono già cadute 3.000 sigarette. Quel numero è aumentato negli anni successivi.

‘Peaky Blinders’: l’impressionante quantità di sigarette che Cillian Murphy ha fumato per interpretare Thomas Shelby

Ma, cosa fumi effettivamente? Helen McCrory, la defunta attrice che interpretava Polly Grey, ha detto Specchio che erano sigarette alle erbe che non contenevano nicotina ma avevano comunque un pessimo sapore. È un miglioramento rispetto al tabacco, ma per quegli attori che non fumano deve essere una tortura passare la giornata lavorativa circondati dal fumo, non importa quanto sia erbaceo.

Nella sua predilezione per il tabacco, Thomas Shelby ha spazio anche per altre sostanze. In particolare, l’oppio, che è ciò che fumi prima di andare a dormire. Tommy ha una lunga storia di traumi irrisolti e si è rivolto a questo narcotico per aiutarlo a far fronte sin dalla prima stagione. Nella quinta stagione i suoi consumi cambiano e preferisce berne una piccola quantità, cosa che lo sconvolge completamente e gli fa venire le allucinazioni.

Lascia un commento