fbpx

‘The Witcher’: Henry Cavill, esausto dopo aver girato scene di combattimento per due settimane senza sosta

Le riprese della terza stagione della serie Netflix sono in corso da due mesi e avranno più azione che mai.

Dovremo ancora aspettare la premiere della terza stagione di Lo stregone su Netflix ma, dopo il inizio delle riprese all’inizio dello scorso aprileera solo questione di tempo prima che cominciassero a venire alla luce primi dettagli dei nuovi episodioltre ad alcuni aneddoti direttamente dal set.

Dal terzo capitolo dell’adattamento della saga letteraria dell’autore polacco Andrzej Sapkowski sappiamo che sarà basato su Il tempo del disprezzo, il secondo libro della saga, e che in esso il potere della principessa Ciri e il suo destino di salvatrice o distruttrice del mondo sarà di grande importanza per vari gruppi politici. Con gli elfi convinti che Ciri sia la salvatrice, Nilfgaard disposto a trovarla di fronte a qualsiasi avversità e la Confraternita che determina che la morte della Principessa è l’unica alternativa per fermare quest’ultima, stagione 3 di Lo stregone pone il personaggio di Freya Allan al centro della politica e degli scontri nel continente, mentre L’unica responsabilità e missione vitale di Geralt è tenerla al sicuro.

In questo contesto, sembra certo che Nonostante la preferenza di Geralt di Rivia di evitare conflitti con gli umani, il witcher dovrà affrontare altri uomini per tenere il suo protetto fuori pericolo., mentre l’aiuta a navigare nel processo di assimilazione, scoperta e apprendimento per controllare i suoi poteri. Per la sicurezza di Ciri, Geralt stava persino per uccidere la donna che ama, quindi i conflitti sono assicurati in questa terza fase.

Ma a parte la natura stessa della storia, la dose di violenza e le scene di combattimento nella stagione 3 di Lo stregone Sono stati recentemente confermati dallo stesso Henry Cavill, che lo è stato assolutamente esausto sui suoi social dopo aver confessato di aver trascorso due settimane intense a girare scene di combattimento senza sosta.

Lo ha fatto attraverso il suo account Instagram attraverso un’immagine in cui possiamo vederlo con la sua ragazza, Natalie Viscuso, dopo aver partecipato alla la maratona di durrell, una sfida sportiva di beneficenza tenutasi presso la Durrell Nature Preserve nel New Jersey. Come spiega l’attore, lui e la sua compagna hanno preso la decisione di affrontare la sfida a piedi, visto che le due settimane di scene di combattimento sul set di Lo stregone lo avevano lasciato impotente.

La nostra Durrell Challenge è ufficialmente completata! Abbiamo deciso di camminare oggi, principalmente perché le nove sfumature dell’inferno mi hanno picchiato durante due settimane di scene di combattimento e il mio corpo non era pronto per una corsa di 13 km! Sospetto anche che Natalie possa essersi rotta il piede qualche tempo fa, quindi sto usando la sua ferita come una comoda scusa!

Da sempre oggetto di lodi e parole gentili da parte di chiunque abbia avuto modo di lavorare con lui, Cavill è un vero esempio di impegno e preparazione in ogni suo ruolo e si è costruito una meritata reputazione. Anche è comune per lui fare personalmente la maggior parte delle sue acrobazie e scene di combattimento e, tant’è, che durante le riprese della seconda stagione di Lo stregone Ha subito un grave infortunio alla gamba per aver spinto più di quanto il suo corpo potesse sopportare.

Leggi  Dove si svolge la serie? Su quale pianeta?

Pertanto, mentre l’azione continua ad aumentare rispetto al pilot della serie, il lavoro di Cavill in questo tipo di scene è maggiore. E lo sarà ancora di più nella stagione 3, in cui ha l’onore di continuare a interpretare un personaggio di cui si considera un fan assoluto, in quanto amante dei videogiochi e anche dei romanzi di cui è un adattamento. Nel frattempo, l’intenzione della ‘showrunner’ Lauren S. Hissrich è quella di adattare l’opera letteraria nella sua interezza, quindi speriamo che il corpo resista.

Se vuoi essere aggiornato e ricevere le anteprime nella tua email, iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia un commento