fbpx

‘The Last of Us’ 1×02, la tensione continua a salire tra clic e un museo che toglie la parola

È degno di nota come, sostanzialmente facendo l’opposto dell’opera originale, la serie di L’ultimo di noi può arrivare a trasmettere lo stesso. L’inizio del secondo capitolo ne è un perfetto esempio, raccontando da un nuovo punto di vista, come l’infezione da Cordyceps ha mosso i suoi primi passi. Qualcosa che il videogioco non ha mai voluto esporre, perché non era a fuoco.

Ciò che ottengono con questa introduzione al personaggio di Ibu Ratna è mettere tutto al suo posto, ben spiegato, e farlo sentire come qualcosa di più vicino, qualcosa su cui la saga punta sempre. Lo dice senza dubbio il professore di micologia dell’Università dell’Indonesia: non ci sono medicine o vaccini. E, tra le lacrime, consiglia di bombardare.

Nonostante cerchi di dare maggiore base scientifica e credibilità a quel mondo, lo fa partendo da una storia umana. A volte si può pensare di vedere Chernobyl per il tono e le sensazioni che lascia. e sebbene la persona responsabile Craig Mazin di detta serie, la persona incaricata di scrivere la sceneggiatura è il creatore del gioco, Neil Druckmanncolui che dirige este capitolo. Aveva l’obiettivo di iniziare a costruire il rapporto tra i suoi due protagonisti, quindi ci sono pochi meglio di lui per questo compito.

ellie e sara

Il fatto che venga sottolineato che non c’è nulla che si possa fare contro l’infezione serve a sottolineare l’importanza dell’immunità di Ellie. Per questo, e per cominciare a scoprire il suo lato più umoristico e infantile, questo capitolo funge da autentica lettera di presentazione.

Lei è la luce tra le tenebre, come risulta chiaro nella scena in cui Joel e Tess la interrogano. I raggi del sole cadono su di leifacendolo risaltare dal resto della stanza.

[El creador de ‘The Last of Us’: “Si el género zombi se trata adecuadamente puede abordar problemas sociales”]

Nella sequenza i due contrabbandieri sono un po’ increduli. Ma la posizione di Joel è più estrema. Non vuole avere niente a che fare con la ragazza.. Qualcosa che è facilmente attribuibile al fatto che preferisce stare lontano da chiunque possa ricordargli sua figlia Sarah e il dolore per la sua perdita.

Sulla strada per il Campidoglio di Boston, dove sperano di incontrare le Lucciole, si vede che il mondo delle zone di quarantena è molto più colorato, e verde, delle zone controllate dai militari. La vegetazione è nata sulla distruzione delle città e adesso, dove prima c’erano gli uomini, ci sono le piante.

protagonisti ma non molto

Anche se il capitolo porta il nome infetto la verità è che la sua importanza nell’episodio è relativa. Tra l’altro perché non compaiono sullo schermo fino al secondo tempo. È un dato che toglie dalla realtà ogni paragone ridicolo con The Walking Dead. Certo, quanto sia spettacolare la sua messa in scena li fa rimanere nella memoria.

Leggi  Bullet Train: critico che resta al binario

È la prima volta nella serie che a quella variante nota come clicker, creature che devono essere guidate dai suoni e dall’ecolizzazione come i pipistrelli perché il fungo che cresce sulle loro teste li ha resi ciechi. Il fatto che la serie non si concentri sull’azione ci impedisce di vederli in tutto il loro splendore, ma riescono ad alzare abbastanza il ritmo.

[Así nació ‘de improviso’ la serie de ‘The Last of Us’: “Cruzamos la calle y se la presentamos a HBO”]

Le prime conversazioni tra Ellie e Joel non tardano ad arrivare. Sembra a disagio, infastidito dalla sua compagnia. Il fatto che, poco dopo aver parlato con Ella, sono finito toccando l’orologio che la sua defunta figlia gli ha regalatoÈ un dettaglio che può passare inosservato. Ma non per questo è meno significativo. La giovane cerca di aiutarla offrendosi di portare un’arma e di aprirgli la strada, ma i suoi accompagnatori non si fidano di lei.

Alla fine, arriva un secondo promemoria su ciò su cui il primo ha fatto una dichiarazione di intenti. Questo è un mondo duro in cui la morte è il pane quotidiano. E Tess ha esaurito la fortuna.

La lotta con i clicker ha messo a dura prova lui. Quando sa che la sua vita sta per finire, la sopravvivenza di Ellie diventa essenziale per lei. Che la giovane donna sia la chiave per trovare ciò che dà speranza all’umanità, darebbe uno scopo a tutto ciò che è accaduto e alla sua stessa morte. Tess nasconde a Joel di essere stata morsa fino all’ultimo momento. Quindi, come ultimo desiderio, fa promettere al suo partner di prendersi cura di Ellie. E poi arriva il suo sacrificio: uno dei baci meno belli che si siano visti in televisione e tanto fuoco.

‘The Last of Us’ è disponibile su HBO Max.


Lascia un commento