fbpx

‘The Flight Attendant’: può esserci la terza stagione dopo la fine di Cassie nella seconda puntata? – notizie di serie

Il team della serie riflette sul risultato e sul suo potenziale futuro su HBO Max.

La seconda stagione di L’assistente di volo è già giunto al termine su HBO Max. L’ha fatto con l’episodio ‘Idas y venidas’ (2×08), già disponibile da oggi sulla piattaforma ‘streaming’ anche in Spagna. In esso, il team guidato dagli ‘showrunner’ Steve Yockey e Natalie Chaidez hanno messo il tocco finale alla nuova avventura della carismatica Cassie Bowdenil personaggio con cui Kaley Cuoco ha lasciato l’indimenticabile Penny La teoria del Big Bang e ha ottenuto il riconoscimento più importante della sua carriera fino ad oggi.

Il territorio originale al 100% è stato esplorato nella seconda stagione di The Flight Attendant, poiché la prima puntata, basata sul romanzo di Chris Bohjalian, aveva già coperto tutto il materiale originale. Così, in questa nuova fase del protagonista, abbiamo trovato una Cassie sobria, che ha continuato a lavorare come hostess ma ha anche svolto alcune missioni per la CIA. E proprio uno di questi è quello che l’ha portata ad assistere a un omicidio e a vedersi, ancora una volta e pienamente, invischiata in un intrigo internazionale.

Dopo la messa in onda di un doppio episodio nelle prime due settimane e successivamente di uno settimanale fino a questo venerdì 27 maggio, L’assistente di volo è giunto al termine con un risultato che potrebbe benissimo essere il finale della serie. per adesso, HBO Max non ha annunciato che ci sarà la stagione 3ma i creatori hanno parlato apertamente dei loro piani in un’intervista con Intrattenimento settimanale.

occhio! I dettagli del finale della seconda stagione di “The Flight Attendant” sono rivelati di seguito. Se non vuoi sapere nulla, è meglio che smetta di leggere ora.

È possibile una terza stagione di “The Flight Attendant”? Decisamente sì

“In questa seconda stagione vi abbiamo dato sette episodi che sono un attacco di panico, quindi nell’ottava volevamo regalarvi dei momenti felici e finire”, riconosce il co-creatore Steve Yockey riguardo al lieto fine che hanno dato alla seconda puntata . Una consegna che, in effetti, non è stata esattamente facile per Cassie, ma in cui, in fondo, ha risolto un mistero internazionale, è sopravvissuta e, lungo la strada, ha imparato una lezione importante e ha trovato la felicità. O almeno così sembra.

Leggi  Godzilla vs. Kong: recensione grossa e stupida

E quella sensazione di completamento era l’intenzione principale della squadra: “Il nostro piano è sempre stato che ogni stagione lavorasse in modo indipendente come una storia di Cassie Bowden come assistente di volo”, assicura Yockey, che non esclude in alcun modo di continuare a esplorare nuove storie in una potenziale stagione 3:

Le storie emotive continuerebbero, ma sarebbe un caso con un inizio, una parte centrale e una fine. Sento che il finale della prima stagione avrebbe potuto essere un finale di serie. Sento che questo potrebbe anche servire come finale. Riteniamo che Cassie sia a posto. […] Ma lasciamo anche abbastanza thread in modo da poter pubblicare una stagione 3, se necessario, e Natalie [Yaidez] ha grandi idee

“Grandi idee”, sottolinea il suo partner.

Cosa aspettarsi da una potenziale terza stagione di “The Flight Attendant”?

Senza il rinnovo sul tavolo, è presto per speculare, ma la realtà è che sembra abbastanza se i creatori stanno già pensando a idee per continuare a raccontare storie con protagonista il personaggio di Cuoco.

“Il recupero non è una strada per una o due stagioni, quindi c’è sempre un posto dove andare”, dice Chaidez a proposito di l’importanza che la salute mentale di Cassie continuerà ad avere nella terza stagione di The assistente di volo se finalmente è realtà. “Se dovessimo andare avanti, sarebbe dopo aver esaminato: ‘Dove l’abbiamo lasciata e come sta andando il suo viaggio di recupero?’

“L’idea è che finché abbiamo una storia emotiva davvero fondamentale per Cassie, Megan e Annie, lo spettacolo può diventare selvaggio. Ed è questo che ci radica, quindi è quello su cui vorremmo davvero scavare”, aggiunge Yockey.

Detto tutto, è nelle mani di HBO Max dare il via libera alla stagione 3 della serie che ci ha fatto riscoprire Kaley Cuoco.

Se vuoi essere aggiornato e ricevere le anteprime nella tua email, iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia un commento