fbpx

“The Crown” firma quelli che sarebbero stati il ​​principe William e Kate Middleton per la sesta stagione – TV6 News

Netflix sta già preparando quella che sarebbe l’ultima puntata di una delle sue serie più premiate.

La premiere della quinta stagione di La corona è proprio dietro l’angolo, quindi Netflix sta già preparando quella che sarebbe la sesta e ultima puntata di una delle sue serie più premiate degli ultimi anni.

Come riportato Scadenzala piattaforma di streaming ha firmato due attori diversi per dare vita al principe William. Rufus Kampa interpreterà la versione quindicenne del principe e Ed McVey lo interpreterà nella sua adolescenza e nella prima età adulta.

In secondo luogo, Meg Bellamy sarà Kate Middleton, Questo trio di giovani attori avrà così il loro primo ruolo da protagonista in televisione finora nella loro carriera. Kampa apparirà in episodi che esplorano come la famiglia reale britannica ha gestito la tragica morte di Diana, principessa del Galles, morta nell’agosto 1997.

Da sinistra a destra: Meg Bellamy, Rufus Kampa e Ed McVey

Nel frattempo, la trama di McVey documenterà come William corteggiò Kate, compreso il modo in cui si sono incontrati all’Università di St. Andrews, dove entrambi hanno studiato storia dell’arte. William e Kate si sono sposati nel 2011.

Le ultime due stagioni di La corona interpreterà Imelda Staunton (Harry Potter) come la nuova regina Elisabetta II insieme a un nuovo cast composto da Jonathan Pryce come principe Filippo, Elizabeth Debicki come principessa Diana, Lesley Manville come principessa Margaret e Dominic West come principe Carlo.

Il quinto capitolo dell’acclamata serie Netflix non ha ancora una data di uscita specifica, ma sa che lo sarà ad un certo punto il prossimo novembre 2022. Va inoltre notato che Gillian Anderson tornerà nei panni di Margaret Thatcher dopo aver partecipato alla quarta stagione con Olivia Colman, una consegna che è riuscita a vincere l’Emmy per la migliore serie, la migliore sceneggiatura, la migliore regia e ha vinto anche nelle quattro categorie interpretative.

Leggi  Netflix segue gli stessi passi di HBO Max: addio per sempre a una delle sue leggendarie serie horror originali

Lascia un commento