fbpx

‘The Boys’ presenta in anteprima la sua stagione 3: il ritorno dell’irriverente serie di supereroi che non cerca mai di superare ma ci riesce sempre

Abbiamo intervistato il creatore e il cast della serie di maggior successo su Prime Video, che presenta in anteprima la sua tanto attesa terza stagione venerdì 3 giugno sulla piattaforma.

Adattamento dell’omonima serie a fumetti pubblicata da Garth Ennis e Darick Robertson sotto l’etichetta Editoriale Norma in Spagna tra il 2006 e il 2012, la fiction I ragazzi di Primo video È stato uno dei tratti distintivi della piattaforma di streaming sin dal suo primo annuncio ufficiale. Dalla mano di uno fattura impeccabile, cast magistrale, effetti speciali meravigliosi e sceneggiature assolutamente al livello del materiale originale firmato dal sempre applaudito Eric Kripke (Soprannaturale), la serie sembrava già dalle sue fasi iniziali e la verità è che la sua prima stagione, rilasciata sulla piattaforma Amazon nell’estate del 2019, è stata un vero successo di pubblico e lodato dalla critica specializzata.

I 59 migliori film e serie che puoi guardare su Prime Video

Irriverente, sboccato, teppista e audace come i fumetti di Ennis, I ragazzi di Eric Kripke parte di una premessa che rompe fin dall’inizio i preconcetti sui supereroi. Lontano è la bontà e la gentilezza di Superman o l’impegno incondizionato per il suo paese di Capitan America. Non in I ragazzi le persone con superpoteri sono trattate come autentiche “celebrità”, ma dietro la loro vistosa e meravigliosa facciata si nascondono persone corrotte, senza morale e abituate a usare le loro straordinarie capacità a proprio vantaggio e portare avanti chiunque. E soprattutto quelli che compongono un gruppo noto come The Seven che, sotto la protezione di una multinazionale milionaria chiamata Vought International, guidano l’universo delle “Supes” mentre l’azienda le monetizza e le commercializza attraverso bugie e frequenti lavaggi di immagini.

Davanti a loro, però, troviamo un altro gruppo soprannominato “The Boys” che, sotto la guida di un ex membro dell’esercito che conosciamo come Butcher (Carnicero nella sua traduzione in spagnolo), sono Determinati a esporre al pubblico sia The Seven che Vought e spezzare il loro enorme potere. E, in mezzo a tutto questo conflitto, iscene di combattimento scioccanti, teste che esplodono, scene di sesso malato, corruzione politica in abbondanza e tutto ciò che una mente audace con pochi filtri in termini di correttezza politica potrebbe immaginare.

Leggi  La serie Disney+ sull'erede di Iron Man amplia il suo cast

È così irriverente I ragazzi che il suo stesso creatore, Eric Kripke, è rimasto con un vero pezzo quando la sua seconda stagione, uscita alla fine del 2020, ha ricevuto una buona manciata di nomination ai più importanti premi che riconoscono il meglio del piccolo schermo. La serie Prime Video è arrivata a competere per la migliore serie drammatica agli Emmy nel 2021, anche se il premio è stato vinto La corona– e per tutta la squadra è stato tanto sorprendente quanto un vero orgoglio: “Cosa stanno pensando gli elettori degli Emmy?” si è chiesto Kripke su Twitter. “Non lo prendo affatto. È totalmente folle. Hanno votato per balene che esplodono, peni di dieci piedi e teste che esplodono”.

Ora, a poco meno di due anni dal debutto dell’acclamato secondo capitolo, la tanto attesa stagione 3 di I ragazziche porta le trame che erano già sul punto di esplodere ad un altro livello e, senza nemmeno volerlo, supera se stessa ancora una volta. La premiere avverrà venerdì 3 giugno sulla piattaforma di streaming di Amazon con il debutto di tre episodi, anche se in seguito verrà trasmessa settimanalmente.

prima serata

“Il segreto di ‘The Boys’ è che non cerchiamo mai di superare noi stessi”

“La salsa segreta di questa serie è che non cerchiamo mai di superare noi stessi”, afferma lo showrunner della serie Eric Kripke. Intervista con SensaCinema in occasione della premiere della stagione 3 di I ragazzi. Il creatore, grande amante del materiale originale, è consapevole che la sua serie è davvero pazza e che attira l’attenzione per la sua capacità di camminare sempre su una linea molto sottile tra ciò che è “accettabile” e gli eccessi, ma non esita a garantire che trascorre la maggior parte del suo tempo a sviluppare i suoi personaggi e non tanto a pensare a come realizzarli I ragazzi essere così pazzo

Cerchiamo sempre di vedere come possiamo approfondire i personaggi e come possiamo avvicinarli in un modo che sorprende davvero le persone. Direi che se ci vogliono quattro settimane per far decollare un episodio, trascorriamo tre settimane e mezzo sui personaggi e gli ultimi due o tre giorni sulla follia. [Eric Kripke]

E non ci volle molto per rendersi conto anche dell’ex di Soprannaturale Jensen Ackles, chi viene incorporato come Soldier Boy, l’originale supereroe leader del gruppo Payback degli anni ’40, per dare molto di cui parlare e mettere Patriota alle corde in questa nuova stagione. “C’è davvero molto cuore in questa serie”, dice senza spezzarsi. “Quando metti da parte il supereroe, lo spettacolo e le teste che esplodono, ha così tanto cuore e personaggi ricchi di sfumature che è davvero divertente immergersi ed esplorarlo tutto”.


Primo video

“In ogni stagione, ogni sceneggiatura e ogni scena qualcosa di sorprendente e inaspettato viene alla luce e questa stagione non fa eccezione”, afferma Antony Starr, l’attore incaricato di interpretare Homelander / Patriot in dichiarazioni a SensaCinema. “Una delle cose migliori del fare questo show è che dopo tre stagioni possiamo ancora leggere le sceneggiature ed essere sorpresi anche sapendo cosa accadrà”. Qualcosa che, secondo il neozelandese, è un’ottima garanzia per il futuro: “È fantastico che rimanga fresco e significa che la fiducia dei cervelli dietro è davvero forte”.

Nuovo cattivo, un episodio bandito in diversi paesi e la reunion più speciale

“Soldier Boy è il supereroe originale, nato, cresciuto e ufficialmente marchiato molto tempo fa”, spiega Ackles del suo personaggio nella terza stagione. “Potrebbe essere come il vecchio Homelander in pensione del passato. Mi piace dire che è un eroe. ” analogico in un mondo digitale.

Ciò che riporta Soldier Boy, ovviamente, è qualcosa che dovrai scoprire da solo quando verrà rilasciata la nuova puntata, ma su cosa concordano tutti i membri del team nelle loro dichiarazioni SensaCinemaè questo la sua presenza sarà piuttosto problematica per un Patriota/Patriot che non sta davvero attraversando il suo periodo migliore. Sì, Soldier Boy è come “un pesce fuor d’acqua” nel 21° secolo, ma ha una capacità assoluta di “fare onde” che non passerà inosservata a colui che fino ad ora era stato il cattivo per eccellenza della storia.

Volevamo dare a Homelander un eroe potente come lui, perché non ha mai avuto una minaccia esistenziale prima. Ha visto la sua reputazione e la sua personalità minacciate, ma mai qualcuno che potrebbe porre fine alla sua vita direttamente [Eric Kripke]

Entrambi, Kripke e Ackles hanno lavorato insieme per un decennio come creatore e protagonista di Soprannaturale, quindi la riunione ha reso tutto ancora migliore. Da parte sua, colui che ha interpretato il famoso Dean Winchester riconosce di essere stato “euforico” fin dal primo giorno, mentre Kripke assicura che tutto era a suo agio con l’attore: “Sembra di tornare a casa, è come se avessimo ripreso tutto all’improvviso dove ce ne siamo andati. Ed è stata davvero una gioia”.


Allo stesso modo, scoprire di più su Victoria Neuman sarà fondamentale in questa nuova fase della serie, quindi Claudia Doumit è stata anche molto entusiasta: “Vedi una parte della vita personale di Victoria Neuman e quel mondo che è molto interessante e disfunzionale come qualsiasi altra cosa nella serie”, promette SensaCinema. “È stato davvero divertente per me ottenere alcune risposte e approfondire la questione. Sono davvero entusiasta per Victoria”.

E bene, è impossibile parlare della terza stagione di I ragazzi Per non parlare di un episodio noto come “Herogasm”, una parte dei fumetti che ha sfidato Kripke dall’inizio della serie e che probabilmente ci farà parlare per settimane. Secondo il creatore, ogni volta che ha detto a qualcuno che stava lavorando all’adattamento, avrebbero rapidamente sollevato quella parte della storia. Dovremo aspettare per vederla, ma Chace Crawford dice che è una “leggenda” sul set e ha lasciato traumatizzati diversi membri del cast.

cosa è stato detto [sobre Herogasm] è stato così pazzesco che temo che abbiano dovuto girare alcune cose che hanno dato loro il disturbo da stress post-traumatico [Chace Crawford]

“Non è uno ‘spoiler’ dire che è un’orgia di supereroi enorme”, anticipa Kripke. “Facciamo le cose in modo molto realistico in questo show, quindi è piuttosto esplicito. Non ero sul set, grazie a Dio, motivo per cui posso ancora dormire la notte senza essere in posizione fetale”.

Non vedi l’ora di vederlo? Ricorda che luiI primi tre episodi della terza stagione saranno disponibili su Amazon Prime Video questo venerdì, 3 giugno, e saranno poi trasmessi settimanalmente.

Lascia un commento