fbpx

Tekken Bloodline Stagione 1: Spiegazione della fine!

Scopri la spiegazione della fine della Stagione 1 di Tekken Bloodline su Netflix! Spoiler!

Tekken Bloodline è disponibile su Netflix! Se lo vuoi sapere la spiegazione della fine della Stagione 1 di Tekken Bloodline, continuare a leggere! L’episodio 6 inizia con l’Orco che cade dal cielo, ruggendo minacciosamente. Heihachi prende il ciondolo sorridendo. Jin ricorda la sofferenza di sua madre per mano di questo demone.

Jin corre immediatamente per combattere Ogre, ma i suoi primi sforzi sono vani. Gli altri combattenti vogliono aiutarlo, ma Heihachi chiede loro di non interferire. Jin si sente più sicuro di lui rispetto a quando era un bambino.

Ogre schiaccia Jin facilmente e tornano dei flashback di sua madre che lo addestrava quando era bambino. Ricorda anche le parole di Heihachi che diceva che “l’esitazione è una debolezza”. Combina le sue due abilità, Kazama e Mishima, per combattere il demone. Jin sconfigge l’Orco.

Heihachi chiede che Ogre sia contenuto, ma Jin gli dice che Ogre è morto. Jin spiega anche che ha finito con Heihachi e il torneo. Incolpa suo nonno di essere responsabile di tutte le morti. Ora, se hai domande sul Fine della prima stagione di Tekken Bloodline su Netflixti diciamo tutto noi!

Spiegazione della fine della Stagione 1 di Tekken Bloodline su Netflix!

È stato il gene demoniaco di Jin ad attrarre Ogre quattro anni fa. Questa volta, mentre Jin combatte Heihachi, viene parzialmente consumato dagli effetti del suo gene demoniaco. Presto, il ciondolo che originariamente apparteneva alla madre di Julia Chang inizia a brillare, segnalando l’arrivo di Ogre. Tuttavia, Jin sconfigge l’entità con sorprendente facilità. Anche quando assume la sua forma più potente di Vero Ogre, Jin prevale con l’aiuto dei suoi amici.

Leggi  Pierce Brosnan spara con calma all'ultimo Daniel Craig

Nel corso della serie, Jin scopre quanto fossero spregevoli suo padre e suo nonno. Julia rivela a Jin che è stato Heihachi a scatenare l’Ogre sul mondo. Sebbene la serie non offra molte spiegazioni per questo, sappiamo dai giochi che Heihachi ha accettato di aiutare Jin solo perché voleva catturare e sfruttare l’immenso potere dell’Ogre.

Dopo che Jin ha sconfitto e ucciso Ogre, Heihachi lo abbatte, sostenendo che è l’unica persona in grado di proteggere il mondo dal gene del diavolo. Tuttavia, Jin non muore. Piuttosto, innesca la sua piena trasformazione in Devil Jin. In questa forma, sconfigge ancora una volta suo nonno, ma si astiene dall’ucciderlo, ricordando le parole di sua madre. Al Fine di Tekken Bloodline Stagione 1Jin vola via nella sua forma malvagia, come fa alla fine di “Tekken 3”.

Tekken: Stirpe è un ampio adattamento di “Tekken 3”, in cui Heihachi pensa che suo figlio sia morto per sempre. Tuttavia, i Mishima dimostrano ancora una volta di essere difficili da uccidere. In “Tekken 4”, ambientato 20 anni dopo gli eventi di “Tekken 2”, viene rivelato che Kazuya è stato riportato in vita dalla società di biotecnologie G Corporation. Partecipa al quarto torneo King Iron Fist, ancora una volta in cerca di vendetta contro suo padre.

Lascia un commento