fbpx

Tarantino finalmente rivela se il personaggio di Brad Pitt ha ucciso sua moglie

Quentin Tarantino è ovviamente tornato alla morte della moglie del personaggio di Brad Pitt nel suo libro C’era una volta… a Hollywood.

Quentin Tarantino sembra aver trovato con Rick Dalton (Leonardo DiCaprio) e Cliff Booth (Brad Pitt), il duo principale del suo cinema. I due eroi del già leggendario C’era una volta… a Hollywood, ultimo film del regista, sembrano affascinarlo così tanto che il regista di Pulp Fiction ha deciso di tirare fuori la sua penna più bella per scrivere delle avventure del famoso attore e del suo fedele stuntman nel suo romanzo C’era una volta… a Hollywood.

Uscito nell’estate del 2021 nelle librerie francesi, la versione cartacea di C’era una volta… a Hollywood era atteso con impazienza dagli appassionati di cinema di Tarantino che speravano (come noi) di ottenere alcune risposte sulla vita dei personaggi. Se davvero volevamo saperne di più sulla carriera di Rick Dalton, lo è soprattutto il mistero della morte della moglie di Cliff Booth che gli spettatori volevano che Tarantino spiegasse.

“Allora, l’hai ucciso o cagata?”

E non appena il libro è stato pubblicato, la risposta è stata trovata rapidamente dai lettori più curiosi (o veloci). Collisore si assunse il compito di rompere ogni ambiguità e pubblicò parte della cruenta spiegazione di Quentin Tarantino (come sempre). Come promemoria, nel film apprendiamo che Cliff Booth era solo con sua moglie Billie su una barca e lo ha ucciso accidentalmente con una pistola da squalo:

“Nel momento in cui Cliff ha sparato a sua moglie con una pistola da squalo, ha capito che era una cattiva idea. […] [Cliff l’a touché, ndlr] un po’ sotto l’ombelico, strappandola in due, ogni suo pezzo cadeva sul ponte della barca schizzandolo. […] Nel momento in cui la vede tagliata in due… anni di animosità e risentimento svaniscono all’istante”.

foto, Brad Pitt, Leonardo Di Caprio“Fratello, hai ancora intenzione di credere allo stesso che mi ha reso serio?”

Ora non ci sono più dubbi Cliff Both ha ucciso la moglie che odiava da anni. Lo sparo dell’arpione non è esploso da solo, ma il taglio chirurgico del corpo ha sbalordito il nostro eroe che ha fatto del suo meglio per trattenere il corpo di Billie. L’agonia di oltre 7 ore sarà stata almeno un’opportunità per la coppia di avere una vera conversazione sulla loro relazione e sulla loro vita insieme. Alla fine arrivò la Guardia Costiera, ma le due metà di Billie caddero, uccidendola.

Leggi  "The House of the Dragon" supera già "Game of Thrones" in questo semplice dettaglio

Tuttavia, come riuscì Cliff a dimostrare alle autorità la tesi dell’incidente? In effetti, è stato possibile provare in un modo o nell’altro la colpevolezza dello stuntman del film, ma Tarantino ha una risposta per tutto:

“Facile. La sua storia era plausibile e nessuno poteva provare il contrario. Cliff si è sentito davvero in colpa per quello che ha fatto a Billie. Ma nonostante i rimpianti e i rimorsi che provava, non gli è mai venuto in mente di non cercare di sfuggire alla giustizia”.

foto Brad PittQuando hai ucciso tua moglie, ma sei comodo

Cosa mettere in discussione l’opinione di alcuni fan del personaggio sulla vera etica dello stuntman dopo una tale rivelazione che lo ha reso un assassino che ha fatto di tutto per evitare il carcere. In definitiva, attraverso questa spiegazione, Quentin Tarantino sta in qualche modo cercando di prepararsi per la fine della sua carriera e così, risolvi gli enigmi che lui stesso ha seminato.

Il cineasta americano ha infatti ammesso che il suo ritiro si avvicina e che un film definitivo concluderebbe la sua bella carriera fatta di capolavori di ogni genere. Fino ad allora, sembra proprio così Quentin Tarantino prenderebbe in considerazione l’idea di mettere su un gioco C’era una volta… a Hollywood e più in particolare il periodo in Italia di Rick Dalton e gli spaghetti western.

Lascia un commento