fbpx

“Succede con tutte le serie che ho fatto, le persone le vedono, ma non vogliono dirlo”

Approfittando di San Valentino, Netflix ha rilasciato la sua nuova puntata spagnola, Tutte le volte che ci siamo innamoratiun’altra serie di Carlos Montero, creatore del popolare Elite.

La fiction viene descritta come una commedia romantica, un genere spesso sottovalutato rispetto al dramma, soprattutto se rivolto a un pubblico giovane. “Mi è successo con quasi tutte le produzioni che ho fatto, hanno quella cosa che alcuni chiamano piacere colpevole, è come se le persone le vedessero, ma non vogliono dirlo. Siamo pieni di pregiudizi“, confessa Montero in un’intervista a Europa Press.

Il protagonista della storia è irene, un personaggio che riflette in parte l’esperienza di Montero come studente di Comunicazione Audiovisiva all’Università Complutense di Madrid. Irene (Georgina Amorós) è un aspirante regista che incontra Julio (Franco Massini) e iniziano una lunga storia d’amore che si racconta nel corso degli anni. “Volevo davvero scrivere una storia gentile, dove l’amore fosse al centro di tutto”, spiega Montero.


Riguardo ai pregiudizi verso il genere, il protagonista della serie concorda: “C’è molto pregiudizio verso tutto ciò che non è un dramma. Le commedie sono molto sottovalutate, quando mi sembra che sia molto più difficile fare bene una commedia che fare bene un dramma. Se parliamo della questione dei premi, le commedie raramente ricevono premi”, afferma Amorós.

Rosario Villasojanache interpreta uno degli amici del protagonista, aggiunge un’altra opinione in merito: “Penso che sia una riluttanza a non guardare commedie romantiche, ma ad accettare questa parte molto morbida di noi. Se trovi difficile accettarla dentro, quando vederlo su uno schermo e vedendoti riconosciuto lì, dici di no”.

“Volevo davvero scrivere una storia gentile, dove l’amore fosse al centro di tutto”

Carlo Monterò

Per quanto riguarda l’idealizzazione dell’amore romantico che può perpetuare questo tipo di storia, l’attrice afferma che “ci sono molte commedie romantiche più vecchie che avrebbero potuto fare più danni, nel senso che tutto sembra essere bello e sembra che nella vita tu sia felice solo quando trovi il tuo principe azzurro. Qui non stiamo contando questo”, aggiunge.

“Non è una commedia romantica come lo erano le commedie romantiche 20 anni fa. Una cosa bella di questa serie è che mostriamo l’amore in tutte le sue sfaccettature, anche quando l’amore non è il più sano, e ancora di più in una relazione tra due persone che hanno 15 anni agganciato, e che sanno ancora che non sono la persona migliore l’uno per l’altro“aggiunge l’interprete.

Leggi  "The Big Bang Theory" dietro le quinte: ecco come vanno d'accordo gli attori nella vita reale

[‘Todas las veces que nos enamoramos’, una carta de amor al cine que reinventa la comedia romántica]

Frame da ‘Tutte le volte che ci siamo innamorati’

“È la mia serie più personale”

Carlos Montero ha creato il fenomeno globale Elite insieme a Darío Madrona e conosce in prima persona l’improvviso successo, qualcosa che ha voluto riflettere nella sua serie. “C’è molto di me dentro Ogni volta… Nonostante la serie si svolga nel 2004 e io sia arrivato a Madrid nel 1990, attingo molto da me stesso, dalla mia vita in appartamento con i miei compagni. In questo senso, potrebbe essere la mia serie più personale”, spiega l’autore.

“Il successo è quasi una catastrofe naturale, è molto difficile sopravvivere, devi avere una testa molto fornita”

Carlo Monterò

“Prima ho avuto una visione che i miei amici avevano raggiunto il successo prima di me e il mio successo è molto relativo, perché mi considero una persona che ha fatto bene, ma non sono mai sotto i riflettori, non sono conosciuto”, spiega. .

“Non è come i ragazzi di Elite che, da un giorno all’altro, diventano famosi. Che suppongo sia difficile da gestire. Il successo è quasi una catastrofe naturale, è molto difficile sopravvivere, devi avere una testa molto fornita. Non ho avuto quel tipo di successo, ma, conoscendolo da vicino, mi piace parlarne e nella serie è uno dei temi centrali. È ciò che separa quella coppia: il successo dell’uno e il desiderio che l’altro abbia quel successo che non ottiene “, aggiunge.

‘Tutte le volte che ci innamoriamo’ è disponibile su Netflix.

Lascia un commento