fbpx

Spiegazione dettagliata dei titoli di testa!

Scopri nel dettaglio la spiegazione dei titoli di testa di The Rings of Power!

The Rings of Power è disponibile su Amazon Prime Video! Se vuoi capire la spiegazione dei crediti, continuare a leggere! Praticamente da quando è stato annunciato diversi anni fa, la costosa serie prequel di il signore degli anelli da amazon, Anelli di potere, ha fatto prevedere la sua perdita a molte persone. Per scoprire chi è il Meteorite Fallen Stranger, leggi questo.

In effetti, la ricerca della serie sembra costellata di insidie: deve conquistare il grande pubblico e essere all’altezza della trilogia di film di Peter Jackson, così apprezzata nei primi anni 2000. E deve anche soddisfare i lettori scontrosi di Tolkien che hanno discusso questo materiale per decenni. Se ci si discosta un po’, come potrebbe dire Galadriel, è un fallimento. Per ottenere il libro, è qui. Altrimenti, per sfruttare il formato Kindle con una prova gratuita di 14 giorni, è qui.

Ora che la serie viene rilasciata con questi primi due episodi, possiamo dire che è visivamente la serie più bella mai pubblicata. Inoltre, possiamo dire che è un successo sulla sceneggiatura e sul ritmo degli episodi. Una cosa che potrebbe averti lasciato perplesso è i titoli di coda di The Rings of Power, Per scoprire la sua spiegazione dettagliata, continua a leggere!

Spiegazione dei titoli di coda di The Rings of Power

Il concetto generale di crediti di Rings of Power sembra ispirato dalla storia della creazione di JRR Tolkien: l’Ainulindalë. All’inizio dei tempi, Eru Ilúvatar e il suo Ainur sedevano in cerchio e cantavano per portare alla luce il mondo di Arda e tutta la sua storia, inclusa la Terra di Mezzo. I granelli di roccia che si muovono nella musica nella sequenza del titolo di Rings of Power riecheggiano il canto di creazione degli Ainulindalë.

Le forme che assumono le rocce, tuttavia, possono essere interpretate come una breve storia dell’universo immaginario di Tolkien fino a Anelli di potere. La nostra prima immagine degna di nota raffigura un grande cerchio centrale circondato da altri otto. Questo potrebbe simboleggiare la stessa Ainulindalë, con Eru al centro e la sua Ainur all’esterno.

Volutamente o meno, l’immagine di nove anelli di una serie intitolata Anelli di potere non può fare a meno di ricordare i nove anelli che Sauron diede agli uomini, che in seguito furono corrotti e divennero i suoi Nazgûl. Anelli di potere cambia da nove anelli a due alberi, con la sabbia che si riorganizza per formare forme di alberi opposte. Si tratta certamente di Telperion e Laurelin, i due alberi di Valinor presentati nell’introduzione agli Anelli del Potere.

Leggi  scontro gotico per i (veri) fan dell'horror

Successivamente, l’orchestrazione di Howard Shore fa sì che i granuli senzienti degli Anelli del Potere formino una stella a otto punte: una forma sinonimo della Casa di Fëanor. Naturalmente, la stella di Fëanor è immediatamente seguita da un simbolo che rappresenta la sua più grande creazione: i Silmaril. Il vortice di tre cerchi disposti a triangolo riflette come i tre Silmaril di Tolkien siano spesso presentati visivamente.

La forma del diamante che si separa in due linee distinte è meno evidente della maggior parte dei simboli contenuti nei titoli di coda Anelli di potere. Una possibile interpretazione è che i Silmaril di Fëanor stiano cominciando a seminare divisione tra gli Elfi. Come per dissipare ogni sospetto di ciò che è veramente Anelli di poteregranelli scuri di roccia nera iniziano a insinuarsi nell’oro, infettando la miscela.

Per quanto riguarda la storia raccontata nel crediti di Gli anelli del potere, l’arrivo dell’oscurità può anche significare il momento in cui Morgoth distrusse gli alberi, avvelenò lo spirito di Fëanor, rubò i Silmaril e se ne andò nella Terra di Mezzo per dare il via a secoli di sanguinosa guerra.

il crediti a Gli anelli del potere termina in un enorme cerchio al centro di una forma di occhio ornato. Ci sono due possibili interpretazioni di questa immagine, ma entrambe significano essenzialmente la stessa cosa: Sauron. Il cerchio al centro probabilmente prefigura l’Unico Anello, ma la composizione complessiva si inclina maggiormente verso l’Occhio di Sauron.

Lascia un commento