fbpx

solido come una roccia, muto come un sasso

Atteso come il salvatore di Warner e DC, adamo nero uscirà nei cinema con Dwayne Johnson al rock della casa. Recensione video.

Mentre la Warner è in subbuglio più che mai e il DCEU è cerebralmente morto, adamo nero spera di scuotere il campo del cinema di supereroi (e la gerarchia dei poteri come è stato ripetuto fino alla nausea nel promo) grazie alla forza d’attacco di Dwayne Johnson. Incarnando il più potente degli antieroi, la star di Hollywood si regala un’ambientazione da sogno un film fastidioso… ma alla fine molto innocuo.

Scritto da un’intelligenza artificiale che indaga sui peggiori cliché del cinema di supereroi degli ultimi vent’anni, adamo nero diventa un prodotto tanto igienizzato quanto algoritmico. Questo è ciò che lo rende allo stesso tempo sgradevole e affascinante, poiché dovrebbe convincere con un approccio quasi nostalgico e innocente. Ecco perché Antoine è lì per analizzare questa formula indigeribile, ma che non può che essere un successo nell’ecosistema attuale. Potete trovare anche la recensione scritta del nostro buon Simone.

Leggi  Incantesimo: Spiegazione della fine del film Netflix!

Lascia un commento