fbpx

She-Hulk: Lawyer Stagione 1 Episodio 5

She-Hulk: avvocato questo è il suo quinto episodio che mette alla prova i limiti dei fan Marvel su Disney+.

ImmaginaloAlleato McBeal ha mescolato i suoi geni con quelli di Lou Ferrigno, diventando un gigante verde in cartone potenziato digitalmente, il tutto nel mondo dei corsetti di avocado, spazi aperti, app di appuntamenti e twerking in ufficio. Non immaginate più, probabilmente i malati gravi della Marvel rinchiuso una troupe di produzione in un’officina sfruttatricegli ho dato da mangiare omelette liofilizzate per settimane e boom, questa è una serie.

Succhierò la tua anima

meraviglia nell’angoscia

La settimana scorsa, lei Hulk finalmente costruito un inizio di storia con un episodio più accettabile dei precedenti. La storia ha trovato un inizio e una fine, umorismo e persino azione, non è molto ma ne siamo contenti. Abbastanza da farci penzolare una serie Marvel che esce dal suo torpore per offrirci un supereroismo delirante e ritmico. Con questo quinto capitolo, Disney + sembra determinato a rimanere nel tono di Thor: Amore e tuono spingendo il cursore dell’universo dirottato al suo limite. Il punto di rottura è purtroppo da avere l’idea che She-Hulk non si evolva nello stesso mondo dei Vendicatori e il resto dei ragazzi in collant.

She-Hulk: Avvocato: foto, Ginger Gonzaga, Josh SegarraWidescreen che vedrà una Marvel

La trama lato avvocato propone un’idea originale che ha senso in un universo del genere: i diritti di proprietà intellettuale su un nome di supereroe. She-Hulk (Tatiana Maslany) deve infatti dimostrare che questo nome le appartiene e non può essere utilizzato da terzi, qui Titania (Jameela Jamil), per farne un marchio di cosmetici di fascia bassa. Ma la serie non prende mai sul serio la sua idea che si trasforma rapidamente in ridicolo con possibili capovolgimenti di situazioni sciocchi. È come sbattere la testa su un cuscino finché non vieni svenuto, così tanta risoluzione dimostra il disprezzo degli sceneggiatori di inventare qualcosa di plausibile.

L’impressione che lei Hulk si evolve in un MCU sotto il latte di unicorno è accentuato dalla seconda trama. L’esuberante collega e amica di Jennifer Walters, Nikki Ramos (Ginger Gonzaga), le viene in mente di rinnovare il suo look. Questa parte ci porta a un tropo familiare dei supereroi: il design uniforme. Mentre aspettavamo/speravamo/pregavamo di essere sorpresi su questo punto, lei Hulk non dice nulla, ma riesce a essere imbarazzante con il suo Olivier Roustaing eccessivamente parodico e un umorismo che fa sorridere.

She-Hulk: Avvocato: foto, Tatiana MaslanyNon va bene mia cara

icona non riuscita

La serie di Jessica Gao continua a desacralizzare la mitologia dei supereroi in qualsiasi modo, il che ha l’effetto di creare lei Hulk una riserva di buffonate invece di installare il carisma e il potere della sua eroina. Il risultato è una discrepanza, segnata da una scrittura scadente, tra ciò che la serie ci mostra e ciò che dovrebbe mostrarci. Perché il cugino di Hulk è sempre al centro di tutte le conversazioni e di tutti i desideri, eppure i suoi exploit supereroici non sono noti e non sono stati visti da nessuno. Allora perché suscita così tanta passione? Finora, She-Hulk non è un supereroe ed è stata a malapena un buon avvocato.

Leggi  "Better Call Saul" dice addio alla sesta stagione con un grande passo verso "Breaking Bad": quando tornerà con il tratto finale? - notizie di serie

Anche Titania, sebbene sia una donna atletica che rivaleggia con She-Hulk nei fumetti, si atteggia a una beauty influencer con un cervello assalito dal profumo del detergente per smalti. Tra la sua breve e clamorosa apparizione a conclusione del pilot, e la sua scrittura in questo quinto capitolo, c’è già una sciocchezza. Come può creare un marchio di prodotti di bellezza ed essere libera quando ha fatto irruzione (e senza spiegazioni) in un tribunale nel primo episodio? Inoltre, i suoi poteri, la cui origine è sconosciuta, non vengono mai menzionati.

Infine, i due personaggi soffrono della stessa mancanza di sviluppo della sceneggiatura. Le loro abilità sovrumane sono messe da parte per presentarle solo dalle loro apparenze. Uno è muscoloso e alla menta, l’altro è in cosplay di palla da discoteca e lei Hulk non andare oltre.

She-Hulk: Avvocato: foto, Jameela Jamil“Non dimenticare di utilizzare il codice promozionale Titania quando ti abboni a LargeScreen.”

Non è la messa in scena che contribuirà a iconizzare il personaggio. Ancora senza convinzione, la telecamera si schianta al suolo per catturare ciò che deve essere filmato. Le uniche inquadrature con un minimo di lavoro sono un viaggio che mostra diversi personaggi in fila per finire in CGIesque She-Hulk – di cui ci abituiamo alla ridicola bruttezza più per obbligo che per accettazione di cattivo gusto. Il finale dell’episodio prova un piano “elaborato” per annunciare il futuro cameo, che probabilmente subirà una riscrittura.

L’episodio 4 sembra quasi un errore poiché ha cristallizzato tutte le qualità della serie per renderla una storia coerente di 30 minuti. Si scopre che in realtà lei Hulk è considerato un grande scherzo mai cercando di essere elettrizzante. La sensazione di spreco predomina con quella di essere spettatore di uno schianto volontario. Nonostante i suoi nove episodi, ci sarebbe piaciuto il massacro lei Hulk si conclude con il sesto capitolo come la maggior parte dei programmi Marvel su Disney+. In vista del futuro ospite a sorpresa già preso in giro nella promozione, ci disperiamo in anticipo di sapere che è contaminato.

Gli episodi di She-Hulk: Lawyer sono disponibili ogni giovedì su Disney+ dal 18 agosto 2022

She-Hulk: Avvocato: Poster

Lascia un commento