fbpx

Secondo uno studio, “La casa de papel” ha cambiato il modo di vedere lo spagnolo in India

Il successo di produzioni spagnole come La rapina di denaro ha creato un cambiamento in Visione della cultura spagnola e panispanica in Indiacapace di superare le barriere linguistiche con questa nazione di oltre 1.400 milioni di abitanti e venti lingue ufficiali.

“Il successo delle serie spagnole piace La rapina di denaro è un fenomeno completamente nuovo che indica una tendenza emergente tra gli spettatori che sono sempre più alla ricerca di contenuti globali non anglofoni”, conclude lo studio. nuovo nuovo mondopresentato dall’Instituto Cervantes alla Calcutta Book Fair.

Lo studio indaga “l’impatto che la trasmissione audiovisiva, cinematografica e televisiva sta avendo in India per la diffusione dello spagnolo e di quella che chiamiamo cultura panispanica”, ha spiegato a EFE la direttrice della Cultura dell’Instituto Cervantes, Raquel. .

La rapina di denaro ha pubblicato la sua quarta stagione il 3 aprile 2020proprio quando l’India era immersa nel primo e più rigido confinamento, ordinato dal primo ministro Narendra Modi per contenere la diffusione del coronavirus, confinamento che ha portato a un enorme balzo delle piattaforme digitali in questo Paese.

[‘La casa de papel’ inspira un popular café en Pakistán donde los platos llevan el nombre de los personajes]

A quel tempo, la produzione spagnola divenne il programma più visto al mondo, superando anche morti che camminano, Game of Thrones, Brooklyn Nove NoveE Mondo occidentaleil che significa che aveva una domanda 31,75 volte superiore alla serie media globale, afferma il rapporto, citando i dati della piattaforma di misurazione Parrot Analytics.


“Senza dubbio c’è stato un cambiamento nell’immagine della Spagna e dell’immagine della comunità panispanica che le ultime produzioni hanno conquistato in tutto il mondo, e soprattutto in un paese dove l’industria cinematografica è importante come l’India, questo è stato essenziale per analizzarlo”, ha spiegato Caleya.

Lo studio tradotto in bengalese, hindi e inglese “è a disposizione degli insegnanti spagnoli e del pubblico in generale che riconosceranno questo cambiamento di visione avvenuto in India, di quello che sono la nostra lingua e i nostri paesii Paesi in cui si parla spagnolo, grazie alla diffusione e distribuzione del cinema e, soprattutto, delle trasmissioni televisive on demand”, ha aggiunto.

Leggi  Quale data di uscita di Netflix? Un seguito pianificato?

La Spagna ha già avuto un’esperienza simile in India nel 2011, quando la produzione indiana è stata presentata in anteprima. Zindagi Na Milegi Dobara (in spagnolo Si vive solo una volta)che racconta le avventure di tre amici in Spagna, e che se ne andarono immagini di La Tomatina, dei Sanfermines, fondali pittoreschi di Barcellona, ​​Siviglia e delle spiagge andaluse.

Una brevissima strofa di una canzone di questa commedia insegnava agli indiani “señorita”, parola che dava anche il titolo a una composizione flamenco-bollywoodiana che divenne il tema dell’estate di quell’anno. Da allora “señorita” è una delle parole che gli indiani pronunciano frequentemente per dimostrare la loro conoscenza dello spagnolo.

Il film è stato uno dei maggiori incassi di quell’anno. e servì alla Spagna per incrementare il suo turismo, tanto che l’allora ambasciatore indiano in Spagna disse che questo era “l’unico responsabile per aver reso la Spagna un nome familiare in India”, ha citato nuovo nuovo mondo.

Miguel Herrán e Ursula Corberó.

Gtres

Il mercato indiano conta circa 560 milioni di utenti Internet, il secondo al mondo, secondo solo alla Cina con 721 milioni.

Secondo la piattaforma di ricerca dati Oddup, Disney guida lo streaming on demand in India con il 29% del mercato e circa 300 milioni di utenti attivi, seguiti da Amazon Prime Video e Netflix rispettivamente con il 10 e il 5%.

Lascia un commento