fbpx

Sarah Michelle Gellar discute le accuse contro Joss Whedon

Ex star di Buffy l’ammazzavampiriSarah Michelle Gellar è tornata sulle accuse mosse contro il creatore della mitica serie, Joss Whedon.

A seguito delle accuse di parte della squadra di Lega della Giustizia, prendendo di mira il suo comportamento deleterio sul set, Joss Whedon, ex figura essenziale sia del piccolo schermo che del panorama cinematografico popolare, da qualche anno mantiene un basso profilo. Sulla scia delle accuse di Ray Fisher e altri, diversi interpreti della serie televisiva Buffy l’ammazzavampiridi cui fu grande artefice per sette stagioni, lo accusò anche di comportamenti inappropriati.

Charisma Carpenter, Michelle Trachtenberg o anche James Marsters hanno raccontato l’atteggiamento deplorevole del regista, fiducioso che fosse il bersaglio non solo dei suoi stati d’animo, ma soprattutto delle sue deviazioni abusive sul set. Molte voci si sono levate per mettere in discussione l’icona caduta e poche per difenderla dagli attacchi decretati. Solo che dopo le sconvolgenti rivelazioni, pubblico e critica stanno aspettando insieme una dichiarazione della star principale di buffo, Sarah Michelle Gellar, finora in silenzio. E giustamente, Sarah Michelle Gellar ha finalmente parlato sull’argomento.

Sara Michele Galleria Gellare

Durante un colloquio con il New York Timesl’ex eroina di Buffy l’ammazzavampiri spiegò le ragioni del suo silenzio come segue:

“Crescendo a New York, ho avuto la mia quota di aneddoti di strada di questo tipo (vale a dire comportamenti abusivi tra gli altri) che potrebbero essere stati d’aiuto in seguito. Non è stato facile, no. Avrei potuto condividere la mia parte di esperienze, ma ho scelto di non farlo. Non sono riuscito a raccontare le mie storie, emotivamente. Ho visto persone farlo e mi ha impressionato. Ma in questo mondo in cui le vittime sono distrutte, incolpate e individuate, preferisco tenere le mie storie per me. »

In un contesto del genere, è facile comprendere l’atteggiamento modesto dell’attrice, il suo silenzio anche se dice di non avallare in alcun modo i fatti asseriti e sostiene in modo sibillino il discorso dei suoi ex compagni di viaggio. Inoltre, anche se non cita mai direttamente il suo mentore, le sue decisioni inducono, a priori, un’opinione sulla questione tutt’altro che neutrale. Inoltre, rifiutando di essere associato al nome di Joss Whedon quando si discute della sua carriera, colei che ha interpretato Buffy Summers sembra quindi assumere una posizione a immagine delle sue parole: sobria, ma impegnata. Da qui ad altre possibili confessioni, i fan di Sarah Michelle Gellar possono ritrovarla nel suo ultimo film, Se mi vendichivisualizzabile su Netflix.

Leggi  recensione thriller alla fine dell'inferno

Lascia un commento