fbpx

Ryan Grantham, attore di ‘Riverdale’, condannato all’ergastolo per aver ucciso sua madre

L’attore Ryan Granthamnoto per giocare Jeffrey Agostino in Riverdalela serie CW, è stata condannata all’ergastolo dopo aver ammesso di aver ucciso sua madre e aver cospirato per omicidio Justin Trudeau, il primo ministro canadese.

Il 24enne ha assassinato sua madre Barbara Waite il 31 marzo 2020 e ha registrato un video in cui ha confessato i fatti. “Gli ho sparato al collo. Pochi istanti dopo, avrebbe saputo che ero io”, ha detto Grantham nella registrazione. Anche Grantham lo sapeva Trudeau era stato assegnato alla Corte Suprema della Columbia Britannica a Vancouver mercoledì.

Dopo questi eventi scioccanti, l’attore ha persino considerato di commettere una sparatoria di massa sul Lions Gate Bridge e persino alla Simon Fraser University, dove ha studiato. Tuttavia, alla fine si è recato al dipartimento di polizia di Vancouver e si è costituito.

[Las 13 series de estreno más esperadas de este otoño]

Un ruolo di supporto in Riverdale

Ryan Grantham ha fatto un’apparizione come ospite nella serie e il suo personaggio è stato responsabile della morte di Fred Andrews, il padre di Archie. Il suo ruolo è stato creato appositamente per la serie -poiché non compare nei fumetti- e interviene in un episodio della quarta stagione e in un altro della quinta.

Inoltre, l’attore è venuto a partecipare al film Il diario di Greg (2010) e nella serie Soprannaturale (2005).

Leggi  'Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere' senza protesi né trucco: ecco come sembrano diversi i protagonisti lontani dalla Terra di Mezzo

Lascia un commento