fbpx

Riepilogo e spiegazione alla fine!

Scopri il riassunto e la spiegazione della fine dell’episodio 2 della Stagione 5 di The Handmaid’s Tale su OCS! Spoiler!

Il racconto dell’ancella è disponibile su OCS! Se lo vuoi sapere la spiegazione della fine dell’episodio 2 della Stagione 5, continuare a leggere! Nel primo episodio della stagione, intitolato “Morning”, June Osborne sorprende il suo partner Lucas Bankole decidendo di confessare l’omicidio del comandante. Per scoprire quando uscirà l’episodio 3, leggi questo.

Essendo avvenuto l’omicidio in terra di nessuno, la polizia canadese si rifiuta di aprire un’indagine, con dispiacere di Serena Joy Waterford, la moglie di Fred. Serena si reca a Gilead con il cadavere di suo marito, preparando il terreno per conseguenze intriganti. Episodio 2 della quinta stagione, intitolato “Ballet”, si conclude con sviluppi sorprendenti che accadono in Gilead. ecco il riassunto e spiegazione della fine dell’episodio 2 della Stagione 5 di The Handmaid’s Tale!

Riepilogo dell’episodio 2 della quinta stagione di The Handmaid’s Tale

Il racconto dell’ancella Stagione 5 Episodio 2 inizia con giugno incapace di dormire. Si dirige verso la macchina, prende la sua pistola e la seppellisce nel cortile sul retro. Nel frattempo, Serena prende un volo per Gilead, pronta per il funerale di Fred. Mark è lì per informarla, promettendole di essere al suo fianco per tutto il tempo. “Come eri per Fred?” lei ribatte cinicamente. È un punto giusto e le parole di Mark sembrano finalmente vuote.

Tuttavia, ci sono cose più importanti da fare in questo momento, e questo arriva con il funerale di Fred Waterford. Lawrence e Nick sono entrambi presenti per darle il benvenuto in pista, il primo ha deciso di accompagnarla in hotel. Quanto a Serena, è più interessata a vedere la chiesa scelta per Fred. Non è un affare particolarmente sontuoso, ed è chiaro che Gilead vuole solo spazzare via la questione e farla finita.

Spiegazione del finale dell’episodio 2 della stagione 5 di The Handmaid’s Tale

Alalla fine dell’episodio 2 della quinta stagione di The Handmaid’s Tale, dopo che Putnam ha accettato Esther come sua nuova Ancella, condivide i cioccolatini con Janine, ma entrambi iniziano a vomitare sangue. Esther ha avvelenato Janine e se stessa perché non vuole condurre una vita da serva. Esther avvelena Janine perché pensa che quest’ultima l’abbia manipolata e accelerato la sua sofferenza.

Leggi  Chris Evans preferirebbe tornare come Torch piuttosto che Capitan America nel MCU

Dopo il primo incontro con Putnam, Esther deve essersi resa conto di quanto sarà difficile servirlo e quanto soffrirà come schiava sessuale. Invece di diventare la stessa, Esther sceglie di morire. Ma vuole anche vedere la morte di Janine, che ha aperto la strada alla sua scelta per servire Putnam. Janine paga il prezzo del suo desiderio di vedere sua figlia di tanto in tanto tramite Esther.

Anche se Esther e Janine vomitano sangue, possono essere salvate quando Lydia e gli altri Servi li vedono. Lydia può organizzare gli interventi medici necessari per due dei suoi Servi prima che muoiano.

Alla fine dell’episodio 2 della quinta stagione di The Handmaid’s Tale, dopo essere arrivata a Gilead per il funerale di Fred, chiede un grande funerale per il suo defunto marito. La sua aspirazione si traduce in tali funerali e nella loro diffusione mondiale. Serena ha una ragione personale per trasmettere il funerale di suo marito. Vuole che June veda la trasmissione e si renda conto che sa cosa ha fatto June a lei e suo marito.

Serena fa in modo che Hannah, la figlia di June, le regali un mazzo di fiori durante il corteo funebre in modo che June si renda conto che la vita di sua figlia dipende dalle decisioni di Serena. Serena vuole che June sappia che non ha perso la battaglia tra loro e che è abbastanza potente da entrare in Gilead e prendere il controllo della vita di Hannah, nonostante sia la vedova di un traditore. . Mentre Serena trasmette lo stesso su più schermi in tutta Toronto, Hannah si rende conto anche di quanto sia indifesa come madre.

Lascia un commento