fbpx

Rian Johnson è ancora desideroso di realizzare la sua trilogia

Cinque dopo che se ne rese conto Star Wars: Gli ultimi JediRian Johnson vuole ancora realizzare la sua trilogia nella galassia molto, molto lontana.

Dal momento che molto deludente Star Wars: L’ascesa di Skywalker, nel 2019 la famosa saga è in pausa. Mentre il suo futuro è ancora molto nebuloso, l’universo Guerre stellari ora si estende al formato della serie, grazie alla piattaforma di streaming Disney+. Una nuova strategia che permette alla Disney, ea Kathleen Kennedy (presidente di LucasFilm), di sperimentare le sue idee senza correre troppi rischi finanziari.

Con la doccia fredda della sua ultima trilogia e il fallimento del film spin-off Solo: una storia di Star Wars, è diventato molto più interessante per l’azienda creare contenuti di massa per la sua piattaforma (il film project Obi-Wan Kenobi divenne così una serie). Facendo anche un passo indietro su ciò per cui ha funzionato e non ha funzionato Guerre stellari da quando la Disney ha detenuto la licenza, anche la compagnia sembra voler prendersi del tempo per pensare a un ritorno al cinema che questa volta funzionerà in modo più sostenibile.

E cinque anni dopo Star Wars: Gli ultimi JediKathleen Kennedy potrebbe quindi concludere che Rian Johnson era davvero la loro nuova speranza fin dall’inizio.

C’è ancora uno Jedi in questa galassia?

Ancora non sappiamo molto di più sul film che Taika Waititi dovrebbe realizzare per il franchise (rimandato a data per ora sconosciuta) e pochi altri nomi sono stati menzionati per affrontare il pesante compito di riportare lo jedi al mondo. film. Tuttavia, il regista Rian Johnson, sembra impaziente di tornare, appena possibile. Il regista è un duro e ha sempre ignorato le aspre critiche che ha ricevuto durante il suo periodo nel franchise. Ha inoltre dichiarato abbastanza recentemente di esserlo ancor più orgoglioso oggi del suo Star Wars: Gli ultimi Jedi.

Un’occasione per ricordare che crede ancora nella sua visione della saga e che si sente in grado di realizzare una trilogia tutta nuova per l’universo, come l’aveva già immaginata nel 2019. Impero che ha confidato che non tutto è perduto per lui:

Leggi  Diana e Kaz sono una coppia oggi?

Star Wars: Gli ultimi Jedi: immaginiStiamo aspettando il film incentrato sull’ammiraglio Ackbar

Sono rimasto vicino a Kathleen [Kennedy] e ci incontriamo spesso per parlarne. […] Per il momento è solo una questione di ordine del giorno e sapere quando può accadere. Mi si spezzerebbe il cuore se per me fosse finita e non potessi tornare alla mia sandbox.

Il regista suggerisce quindi di avere ancora l’orecchio e la fiducia del boss della LucasFilm così come una solida determinazione a realizzare uno (o più) nuovi Guerre stellari. Soprattutto, spera che il suo posto non venga rubato da qualcun altro mentre è impegnato.

In effetti, se Rian Johnson tornerà non lo sarà nemmeno per ora, a priori. Basandosi sul suo successo su Ai ferri corti, ora è a bordo di un nuovo franchise per almeno altri due film. Il primo seguito, Glass Onion: una storia ai ferri corti, uscirà a fine anno, il 23 dicembre, su Netflix. Poco tempo da dedicare a una trilogia spaziale così imponente, dunque, ma non disperiamo.

Glass Onion: una storia ai ferri corti: fotoUna cena di Natale davanti a A pugnali sguainati 2, ecco un bellissimo regalo

Più passa il tempo, più lo sappiamo Guerre stellari 8 è il migliore dell’ultima trilogia e il suo potenziale è lì per dimostrare che Rian Johnson, da solo, potrebbe benissimo fare qualcosa di veramente nuovo ed esaltante per la saga che inizia a girare in tondo.

Per quanto riguarda la conoscenza dell’immediato futuro di Guerre stellari, probabilmente avremo più novità al D23 Expo che si terrà il 9, 10 e 11 settembre e sarà dedicato ai grandi annunci della Disney per le sue principali licenze.

Lascia un commento