fbpx

Recensione: La stagione 4 di “Stranger Things” ospita il momento più agghiacciante della serie e ci lascia desiderare di più

Il nuovo lotto di episodi della serie Netflix sarà presentato in anteprima il 27 maggio, ma non è ancora finito. Il tocco finale di questa puntata arriverà il 1 luglio.

L’attesa è stata lunga, ma tutto arriva. stagione 4 di cose strane debutta oggi, 27 maggio, su Netflix. Sette capitoli pieni di azione e risposte che cercheranno di mostrare ai fan che i tre anni di attesa sono valsi la pena. I fratelli Duffer, creatori, hanno lavorato duramente per portare la narrativa a un altro livello e si vede. Siamo di fronte alla stagione più ambiziosa, ma ne è valsa la pena?

Il gioco di Duffer è stato molto intelligente. Hanno approfittato del fatto che gli attori (e il pubblico) sono cresciuti per costruire la storia più oscura finora. L’influenza di questa puntata è la saga Incubo in Elm Streetche è molto lontano dai riferimenti precedenti come i Goonies o indiana Jones. Vecna, il cattivo che questa volta spaventa Hawkins, è molto più temibile e terrificante, ma cose strane mantiene la sua essenza nostalgica, accattivante e piena di umorismo.

Come “A Nightmare on Elm Street” è diventato il fulcro delle risposte per la stagione 4 di “Stranger Things”

Come hanno fatto nei batch precedenti, l’azione si divide in diversi gruppi. Da una parte c’è Hawkins, dove Mike (Finn Wolfhard), Dustin (Gaten Matarazzo), Lucas (Caleb McLaughlin), Max (Sadie Sink) e il gruppo più anziano di Steve (Joe Keery), Nancy (Natalia Dyer) e Robin (Maya Hawke) devono affrontare l’orribile nuovo cattivo che minaccia gli adolescenti locali. Decisamente, Questa è la trama più interessante e attraente di tutto ciò che racconta questa puntata. È sempre una piacevole sorpresa ritrovarsi con il gruppo di amici, che diffondono la loro gioia e complicità.

Dove non funziona altrettanto bene è nelle trame di Hopper (David Harbour) e dei Byers. Lo sceriffo è vivo – era già avanzato nel finale della terza stagione di cose strane– in un colpo di scena un po’ morbido, soprattutto se confrontato con la complessità dell’universo del mondo Inside Out, e sta combattendo per la sua sopravvivenza in una prigione armata di demogorgoni nella remota regione della Kamchatka, in Russia. Sebbene non sia noioso vedere il suo piano di fuga, rappresenta sicuramente i momenti più grigi di una consegna brillante.

Leggi  In che modo Qui-Gon è diventato il primo fantasma della Forza?

Dall’altra abbiamo l’avventura dei Byers, che iniziano una nuova vita in California. Will (Noah Schnapp), Jonathan (Charlie Heaton), Eleven (Millie Bobby Brown) e Joyce (Winona Ryder) cercano di dimenticare i guai di Hawkins nella soleggiata Lenora Hills. Recitano nella parte più convenzionale della storia, con i loro problemi al liceo, le storie d’amore e i nuovi amici -Eduardo Franco è una grande aggiunta come Argyle-. All’inizio è un sollievo dalla tensione che si verifica dalla parte opposta del Paese, ma dopo i primi capitoli non aggiunge molto alla storia.. O, almeno, non lo fa in questo primo volume, poiché il suo piano potrebbe venire alla ribalta negli ultimi due episodi.

Trivial ‘Stranger Things’: quanto ne sai del mondo sottosopra? ti mettiamo alla prova

Pertanto, ci sono alcune differenze e alti e bassi tra le storie della stagione 4 di cose stranema non appanna il divertimento che sta tornando nel mondo nostalgico degli anni ’80 che i fratelli Duffer costruiscono dal 2016. In quale altra serie vedete come un walkman e la musica di Kate Bush riescono a far uscire i protagonisti da una jam? Chi può combinare generi come fantascienza, horror e commedia con un film di Steven Spielberg? E quante volte hanno osato nella narrativa di mescolare l’umorismo con l’omicidio di adolescenti e sono stati così vittoriosi?

cose strane È sempre lo stesso di sempre, ma più intenso. La fine è vicina, qualcosa che permea l’intera stagione e che aiuta ad aumentare l’eccitazione di ciò che stiamo vedendo. Si nota, soprattutto, nel numero di risposte che vengono date in ogni puntata, soprattutto verso la fine del primo volume. A poco a poco il cerchio si sta chiudendo e tutte quelle questioni in sospeso che la fiction ha lasciato andare puntata dopo puntata iniziano a legarsi per completare quella che è già, senza dubbio, una delle migliori serie Netflix.

Se vuoi essere aggiornato e ricevere le anteprime nella tua email, iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia un commento