fbpx

Recensione: ‘Gli anelli del potere’ 1×08

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere ha trovato la sua strada negli ultimi episodi della prima stagione e quella che era iniziata come una lunga introduzione ha avuto un finale fantastico, autentico e sconvolgente come previsto per la serie più costosa della storia e il prodotto di punta di Amazon Prime Video.

Wayne Chi Yip Ritorna come regista per dare il tocco finale a questa serie di capitoli e offre agli spettatori un’ultima gioia che risponderà una volta per tutte alle loro due grandi domande: chi è Sauron e qual è l’origine degli anelli del potere. E li convincerà anche che la lunga attesa è valsa la pena.

alleati è il nome dell’episodio finale, che decide di concentrarsi su due dei grandi temi dell’opera di Tolkien e finisce di gettare le basi della storia, dove il Male ha già un volto e il Bene dovrà lottare per non soccombere ad esso.

[Quiénes son La Asceta, La Nómada y La Moradora, las tres encapuchadas de blanco en ‘Los Anillos de Poder’]

“Nell’ombra tornerai”

L’asceta, il nomade e l’abitante ne “Gli anelli del potere”.

Tutti quelli che continuano a pensarlo Lo straniero Sauron per essere caduto dalle stelle avrà finalmente la risposta in cui cercano alleati. O forse no. Il capitolo lo sceglie per iniziare la narrazione e la prima cosa che appare sullo schermo è il tuo incontro con le tre donne incappucciateche dopo aver passato l’intera stagione a seguirlo, sembra averlo finalmente dato la caccia.

Viene confermato che il Vagabondo, l’Ascetico e l’Abitante adorano Morgoth e il loro obiettivo è trovare Sauron, credendo che lo Straniero sia la forma che il loro padrone ha preso. Cercano di convincerlo che è il Signore del Malee anche lui arriva a credere che sia così per il potere che contiene in sé, ma i pelosi intervengono sulla scena appena in tempo e, basata sulle pietre, la verità finisce per venire alla luce.

Nori crede che The Stranger sia buono e sebbene sia arrivato a dubitare di se stesso a causa delle tre donne incappucciate, la donna pelosa gli parla e gli dice chiaramente che “Solo lui può mostrare ciò che è” e che “lo decide in base a ciò che fa”. Lo Straniero decide di finire i tre grandi cattivi, che poco prima di trasformarsi in polvere e cenere lo chiamano “istari”, un “saggio” o “mago”.

Qui è dove finisce la forgiatura il grande legame tra il peloso e l’istari, che sarà colui che inviterà Nori a seguire il suo gigantesco amico in un lungo viaggio appena iniziato. Dire addio non sarà un compito facile, ma questo addio emotivo lo riconferma i pelosi sono la vera emozione e il cuore di questa serie.

[Las millonarias cifras que rodean ‘Los anillos del Poder’: de las audiencias al presupuesto por temporada]

“Colui che ama le stelle”

Parazhon attira l'attenzione della gente di Númenor e le sue intenzioni non sono chiare nella serie.

Parazhon attira l’attenzione della gente di Númenor e le sue intenzioni non sono chiare nella serie.

Dopo aver conosciuto una delle grandi rivelazioni di gli anelli del potere finora, l’ottavo capitolo si impegna il viaggio in barca di ritorno a Númenordove il re Palantir attende sua figlia Míriel sul letto di morte.

Quando la regina reggente arriva in porto, Pharazôn riunisce i migliori artisti della zona, incluso l’apprendista Eärien, e commissiona loro la progettazione di un monumento a Palantir che renderà omaggio alla sua eredità alla sua morte.

Quando è il turno di Eärien di trascorrere un’ora con il re che lo attira, Palantir si sveglia e, Credendo che la giovane donna sia sua figlia, le dice che Númenor deve unirsi e ricominciare a seguire i Valar.. Apre la porta di un passaggio segreto, che conduce al palantir, la pietra che Míriel ha mostrato a Galadriel nel quarto episodio.

[Así fue como Amazon se adelantó a Netflix y HBO para la adaptación de ‘El señor de los anillos’]

In una delle poche sequenze in cui recitano in Aliados, Elendil e Míriel stabiliscono un’importante conversazione, in cui Elendil, nonostante abbia perso suo figlio, promette ancora una volta che rimarrà fedele agli elfi. Per lui, anche se a volte il costo è alto, “farà in modo che alla fine valga quel prezzo”.

Tuttavia, quando torneranno a casa, si renderanno conto – o almeno Elendir, dal momento che Míriel non può vedere – che le bandiere nere sventolano a mezz’asta e che non sono arrivati ​​in tempo per salutare il re di Númenor.

Leggi  Qual è la data e l'ora di uscita di Netflix?

“Un oggetto per tutta la Terra di Mezzo”

Galadriel e Celebrimbor nell'episodio finale.

Galadriel e Celebrimbor nell’episodio finale.

L’altra grande rivelazione della stagione arriverà con l’imminente arrivo di Galadriel in Eregion al fianco di Halbrand, che è gravemente infortunato. Lì incontrerà finalmente Elrond, protagonista di una reunion che servirà a bilanciare le emozioni del capitolo, dove ci sarebbero anche gli addii.

A sua volta, Halbrand sembra riprendersi presto e fa amicizia con Celebrimbor, con il quale parla del possibile modo per potenziare il potere del mithril, poiché è un minerale davvero scarso. La soluzione potrebbe essere quella di combinarlo con altri minerali e sebbene il maestro fabbro elfico all’inizio resista, Halbrand finisce per convincerlo, perché secondo lui può esaltare le “qualità uniche” che possiede.

Infatti, Celebrimbor, Galadriel ed Elrond presentano al Sommo Re Gil-galad la stessa idea formulata da Halbrand: usa il mithril per forgiare un oggetto e che porterà il re degli elfi. Ci sono diverse opzioni, come una corona potente, ma questa viene scartata, perché “sarebbe troppo potere per uno”.

Celebrimbor nell'episodio 8 di

Celebrimbor nell’episodio 8 di “Gli anelli del potere”.

Anche Galadriel non è divertito dall’idea, che sente il fabbro dire che sarà “un grande potere sulla carne” e sospetta subito che sia stato il suo amico Halbrand, colui che ha detto quella frase all’elfo. Infatti, I sospetti di Galadriel non sono fuorvianti e finisce per scoprire che la linea di sangue a cui Halbrand presumibilmente appartiene è estinta da più di mille anni.

Halbrand non solo non è chi dice di essere, ma è anche Sauron stesso.che è stata appena scoperta dall’elfo e che cercherà di entrare nella sua mente per corromperla e costringerla a percorrerne gli angoli più bui.

[Los trucos de ‘Los anillos de poder’ para crear la ilusión de altura entre pelosos, elfos, enanos y gigantes]

Galadriel dovrà combatterlo attraverso i suoi stessi ricordi e sentirlo dire che tutti gli altri la stanno guardando dubbiosi e così via “è l’unico che può vedere la sua grandezza e la sua luce”. In effetti, l’intenzione di Sauron è quella di unire la sua luce con l’oscurità e così via salvo la Terra di Mezzo, che per lui equivale a governarla e assoggettarla al suo potere. Galadriel rifiuta, ovviamente, e finisce per svegliarsi da quell’incubo con Elrond, che non gli dice cosa è successo perché potrebbe metterla in pericolo e anche mettere in dubbio la sua lealtà verso il suo popolo.

Subito dopo questo evento scioccante e rivelatore, l’elfo incontra Celebrimbor, chiarendo che devono essere forgiati tre anelli invece di una singola corona, perché “uno corromperebbe chi lo porta, due dividerebbero, ma se fossero tre si raggiungerebbe un equilibrio”. L’aspetto di questi tre gioielli è impressionante, quasi quanto l’impressionante arrivo di Halbrand/Sauron a Mordor.

I tre anelli del potere.

I tre anelli del potere.

L’ultimo episodio di gli anelli del potere non è solo eccitante, equilibrato e soddisfacente per lo spettatore, ma anche è la gemma che ha appena plasmato un gioiello che è stato lentamente forgiato. Come per gli anelli che le danno il nome, la serie ha dovuto essere cotta a fuoco lento, combinando al meglio i diversi minerali per ottenere una finitura perfetta e brillante.

Le aspettative erano alte, ma questo adattamento è stato all’altezza di ciò che l’immenso lavoro di JRR Tolkien richiedeva. Perché anche le volte in cui è uscito dai binari, ha finalmente fatto sentire al pubblico il bisogno di vedere come si svolge la resa dei conti finale tra il Bene e il Male. Ci vorrà più di un anno per i protagonisti, ma se JD Payne e Patrick McKay mantieni il buon ritmo, è molto probabile che sia così Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere andare lontano e attraversare i confini della Terra di Mezzo.

Lascia un commento