fbpx

Questo è il modo in cui “Stranger Things” risolverà che i bambini sono diventati adulti nella stagione 5

Quanto sono cresciuti i giovani interpreti della serie Netflix è stato uno dei grandi argomenti di conversazione dopo la premiere del quarto capitolo, ma i creatori hanno già trovato la soluzione per il tratto finale.

Sebbene siano trascorsi quasi tre anni tra la fine della terza stagione e la premiere della quarta stagione di cose strane Da Netflix, a livello di trama, sono passati solo sei mesi da quando ritroviamo i personaggi dopo il tragico incendio al centro commerciale Hawkins che, a quanto pare, aveva causato la morte di Jim Hopper.

Così, mentre ad oggi gli attori incaricati di dare vita ai personaggi più giovani di cose strane erano rimasti più o meno coetanei dei ruoli che interpretavano, nella quarta stagione si nota che hanno subito un enorme cambiamento fisico. È vero che nella serie stessa non è così evidente, ma vedere gli attori nelle interviste, la prima e vari eventi promozionali ci ha lasciato tutto d’un pezzo: I bambini di cose strane Hanno ufficialmente smesso di essere bambini.

Non sappiamo se, sapendo che la produzione della quarta stagione sarebbe finita così tanto ritardata, i Duffer avrebbero escogitato un salto temporale più grande per le loro nuove trame, ma La realtà è che hanno affrontato il “problema” per la loro quinta stagione: lo risolveranno con un salto temporale.

Ciò è stato confermato da Ross Duffer in un’intervista a Linea TV:

Sono convinto che introdurremo un salto temporale. Idealmente, avremmo registrato [las temporada 4 y 5] di fila, ma non era possibile farlo

“Tutto questo con le discussioni che dobbiamo avere con i nostri scrittori quando iniziamo le riunioni”, ha aggiunto Duffer. Ciò di cui sia lui che suo fratello sono chiari è dove sta andando la storia e che vogliono fornire un finale soddisfacente.: “La fine è la parte difficile”, aggiunge Ross Duffer. “Ovviamente è la parte stressante.”

Leggi  L'estate in cui sono diventata carina: Jeremiah è gay o bisessuale?

La quinta stagione di “Stranger Things” ha fatto piangere Netflix: “Era selvaggio”

Inoltre, anche se sembra incredibile, i creatori assicurano che stanno ancora lavorando alla quarta puntata, che presenta in anteprima i suoi due episodi finali sulla piattaforma il 1 luglio. E con quel primo tratto di casa davanti a noi, è difficile ipotizzare come si adatti a un salto temporale e quanto tempo potrebbe essere, al minimo o al massimo.

Anche se finora abbiamo visto salti temporali minori nella serie -sei mesi tra il terzo e il quarto e un anno nelle precedenti-, la differenza di età tra attori e personaggi aumenterà ancora, quindi sarebbe necessario Il salto è stato più lungo.

Vedi la presentazione

Presentazione

Non sono più bambini: l’incredibile cambiamento fisico degli attori di ‘Stranger Things’ tra la prima e la quarta stagione

9 immagini

Lascia un commento