fbpx

Questa è la rete aziendale di Shakira che copre l’intero pianeta



L’Agenzia delle Entrate mette il caso di Shakira nelle mani dell’Ufficio del Procuratore, che indaga su quanto guadagna il cantante dal 2012 al 2014come mostrato dal team investigativo in un programma di settembre che laSexta ha ristampato questo venerdì.

Francisco Bonati, esperto di prevenzione del capitale, sottolinea che il primo reddito indagato ha a che fare con il lavoro di Shakira come interprete: “Ha un contratto con un’agenzia di rappresentanza mondiale che genera circa cinque milioni annuale. Ha anche i diritti d’autore con cui guadagna in media due milioni in quegli anni e, infine, partecipa a un programma negli Stati Uniti come allenatore che può generare tra i quattro ei sette milioni all’anno.

Nelle parole di Bonati, “il struttura economica che ha creato assomiglia a quella di una multinazionaleche opera in molti territori”.

I ricercatori scoprono che la rete aziendale si estende su tutto il pianeta: Isole Vergini, Isole Cayman, Stati Uniti, Panama, Olanda, Malta, Lussemburgo e Spagna. Una decina di aziende collegate tra loro il cui titolare è il cantante colombiano.

“Se, come lei afferma, risiedi alle Bahamas, la legge delle Bahamas ne fa qualsiasi la struttura che aveva Shakira. Il grande dibattito è se il centro decisionale sia alle Bahamas o a Barcellona”, aggiunge l’esperto in prevenzione del capitale.

*Il contenuto a cui si riferiscono le informazioni fa parte di un programma del team investigativo di settembre che laSexta ha ritrasmesso questo venerdì.

Leggi  La memoria di Miguel Ángel Blanco

Lascia un commento