fbpx

Quello che è successo a Jeremy Jackson, il ragazzo caduto in disgrazia di “Baywatch” che ha finito per trascorrere diverse stagioni in prigione, era dipendente dagli steroidi e ora sembra una persona diversa

Attualmente lavora come personal trainer e non lo riconosceresti mai, ma spesso ricorda il suo passato come Hobie Buchannon e rimane ancora in contatto con David Hasselhoff.

Il Baywatch È una di quelle serie che tutti hanno visto ad un certo punto della loro vita. Trasmesse per più di 200 episodi tra il 1989 e il 2001, abbiamo tutti nella retina quelle scene indimenticabili di David Hasselhoff e Pamela Anderson vestiti con i loro inconfondibili costumi da bagno rossi, che corrono lungo le spiagge di Santa Monica e salvano vite in mare. Durante il suo lungo viaggio, la fiction ha subito importanti cambiamenti nel cast e infatti poche persone probabilmente ricorderanno la sua fine, ma quello che ricordi è che Mitch Buchannon (Hasselhoff) aveva un figlio, Hobieche all’inizio era interpretato dall’attore bambino Brandon Call, ma sarebbe stato interpretato principalmente da Jeremy Jackson dal 1991 al 1999.

Nato nel 1980, Jeremy Jackson ha debuttato come figlio dell’eroe della serie a soli 11 anni ed è stato praticamente l’unico ruolo della sua carriera. Prima di firmare Il Baywatch L’aspirante attore aveva fatto piccoli passi da modello dando vita a versioni giovanili di altri personaggi, ma l’indimenticabile fiction fu il suo primo grande lavoro nell’industria audiovisiva. Il giovane interprete Ha lavorato sodo con Hobie, un ragazzo che abbiamo incontrato all’età di 12 anni nella prima stagione e che avrebbe finito per seguire le orme di suo padre. Secondo Hasselhoff il ruolo è quasi andato a Leonardo DiCaprio, ma alla fine è stato Jackson a diventare figlio di uno dei personaggi più importanti del protagonista anche di L’auto fantastica.

Durante il periodo di Jeremy Jackson Il Baywatch l’interprete non ha fatto molto di più e Il suo ingresso nell’adolescenza e nella prima maturità non fu proprio facile. Né era stata la sua infanzia, che l’attore avrebbe ricordato nel modo seguente per un programma televisivo E!, Riservato della stella del bambino, dedicato a raccontare la storia degli attori bambini: “Per tutta la vita sono stato cresciuto da una madre single. Non ho mai conosciuto mio padre. Era un tossicodipendente ed è per questo che mia madre ha praticamente dovuto rapirci per tirarci fuori una brutta situazione». “Hobie era molto simile a me. Un ragazzo surfista con un padre single che era un po’ cattivo e tutto il resto”, ha detto nello show.

Leggi  Netflix lancia ufficialmente la sua serie live "epica" con Ubisoft

Le cose hanno preso una notevole svolta per il peggio durante la sua adolescenza, quando Jackson ha iniziato a sviluppare la sua dipendenza dalla droga mentre faceva ancora parte del cast regolare della serie. L’accesso a soldi praticamente illimitati e società inadatte lo trascinavano, come spiegherà col tempo, in un buco da cui non sapeva come uscire.

Ho guadagnato tra i due ei tre milioni con ‘Baywatch’. Avevo i mezzi per distruggermi: molti soldi e molte persone intorno a me che non erano davvero miei amici, ma pensavo che lo fossero. E sono stato completamente risucchiato in una spirale discendente. Fumavo marijuana ogni giorno e facevo uso di cocaina finché non mi faceva più male. Come se non potessi più sballarmi

L’attore ha perso completamente il controllo della situazione e, convinto di essere molto meglio di Il Baywatchha lasciato la serie, che è stata l’unica cosa che lo ha tenuto un po’ con i piedi per terra: “Pensavo di uscire e fare le mie cose. Un giorno sono uscito e ho alzato il dito come: ‘Vaffanculo, non tornerò’ . E ho lasciato la serie”. In precedenza, Hasselhoff era preoccupato per il bere di Jackson e la cattiva strada che l’interprete stava seguendo, ma non poteva fare nulla per lui.

Non ho avuto il coraggio di dire ad Hasselhoff: ‘Sto facendo coca cola, ecstasy e speed’

NBC

Jeremy Jackson, ora adolescente, in “Baywatch”.

L’uso continuato di droghe nel periodo descritto dall’attore durante il suddetto programma ti fa rizzare i capelli, ma Jackson ha toccato il fondo, sfortunatamente solo per la prima volta, quando aveva 19 anni ed è stato fermato dalla polizia. Il giovane portava con sé tutto il necessario per cucinare la metanfetamina e, pur assicurando che era per autoconsumo, la legge riteneva che fabbricasse per vendere. Infine è andato in prigione 90 giorni e l’evento gli ha fatto decidere di riabilitarsi una volta per tutte e di reindirizzare la sua carriera.

Purtroppo il tentativo non è andato molto bene e, infatti, è solo necessario dare un’occhiata alle sue opere IMDB controllare. Tuttavia, Jackson è stato molto chiaro sul suo obiettivo e la sua ossessione per raggiungerlo lo fece cadere in disgrazia una seconda volta: questa volta come un tossicodipendente. “Volevo essere il prossimo Sylvester Stallone ed essere in ottima forma”, ha detto durante il suo periodo nello show. Celebrity Rehab con il dottor Drew. “È iniziato in modo abbastanza innocente: palestra, allenatori, lezioni di recitazione, ma con quella mentalità da tossicodipendente… per un ragazzo come me, non è abbastanza veloce. Voglio risultati ora”. R) Sì, l’interprete avrebbe investito centinaia di migliaia di dollari in steroidi, pillole e iniezioni, distruggendo completamente la sua salute.

Jeremy Jackson in “Il Grande Fratello” nel 2015.

L’anno 2015 è stato un anno particolarmente negativo nella sua carriera, dal momento che ha recitato in una terribile controversia in grande fratello vip ed è stato espulso per il suo comportamento inaccettabile, mentre non molto tempo dopo ha avuto altri problemi legali: è stato arrestato per aver accoltellato un uomo ed essere scappato ed è stato nuovamente arrestato pochi mesi dopo per un altro accoltellamento. Due eventi che porterebbero a lunghe battaglie legali che si sarebbero concluse con l’interprete che scontava nuove condanne e riprendeva la riabilitazione.

Più di 20 anni dopo aver lasciato la serie che gli ha portato fama e un viaggio di autodistruzione e criminalità, Jeremy Jackson ha cambiato completamente la sua vita e fisicamente sembra davvero irriconoscibile con una vistosa barba grigia. Attualmente Lavora come personal trainer, è un vero appassionato di fitness e ha lanciato un marchio di frullati proteici chiamato Shake Addict.

Assolutamente muscoloso e dedicato anima e corpo al suo nuovo grande hobby, Jeremy Jackson è specializzato nel guidare le trasformazioni fisiche della sua clientela e, sebbene abbia messo da parte la recitazione, ancora legato al suo passato e mantenendo uno stretto rapporto con David Hasselhoff, come si può vedere sul suo account Instagram.

Lascia un commento