fbpx

quanto è cambiato il personaggio nel suo passaggio da Netflix a Disney+

She-Hulk: l’avvocato Hulka’ affrontare al meglio il finale di stagione su Disney+. Dopo sette episodi in cui si è rivelata la serie Marvel più regolare e divertente, raggiungerà l’ultima più consapevole che mai, fedele alla sua proposta spensierata, con il suo protagonista in una situazione vulnerabile e superando il aspettative sull’aspetto di Temerario.

La serie di raccolta I difensori da Netflix sono state incorporate nel catalogo Disney+ negli Stati Uniti a marzo, momento in cui la Marvel ha recuperato i diritti che aveva ceduto a Netflix, quindi non ci è voluto molto perché diventasse ufficiale che stava preparando un nuovo serie solista con uno dei personaggi: Daredevil.

Il Matt Murdock di Charlie Cox aveva già fatto un piccolo cameo Spider-Man: Non c’è modo di tornare a casain cui è stata la sua introduzione ufficiale al Marvel Cinematic Universe, ma è stata inserita lei Hulk dove è stato possibile vedere il nuovo personaggio in tutte le sue sfaccettature.

[Vuelve ‘Daredevil’: Disney+ prepara una nueva serie con el personaje de Marvel que recuperó de Netflix]

Daredevil e Jen Walters nell’episodio 8 di “She-Hulk”

Il nuovo Daredevil è molto familiare

Il suo carattere è simile

Anche se la serie Netflix a volte aveva un tono troppo cupo e solenne, Matt Murdock si è permesso di scherzare con Foggy e Karen ed è stato un vero flirt. Nella sua apparizione in lei Hulk abbiamo visto un Matt Murdock altrettanto carismatico, quindi ha creato un senso di familiarità con il personaggio.

Il tema composto da Giovanni Paesano

Quando Hulka scopre che Daredevil è Matt Murdock nella serie, si sentono accordi riconoscibili da uno dei temi originali della serie Netflix, in particolare quello che Paesano ha composto per la scena del combattimento nel corridoio.

Lavora sui casi pro bono

Parlando con Jen, Matt rivela che il suo studio ha sede a Hell’s Kitchen a New York e che il suo obiettivo sono i casi pro bono, aiutare coloro che non possono permettersi un avvocato. Questo è ciò che è stato sollevato alla fine della stagione 3 della serie Netflix, che ha aperto la possibilità che Foggy, Matt e Karen lavorino di nuovo insieme.

Leggi  Qual è la data e l'ora di rilascio di Crunchyroll?

Abito nuovo, ma solo in parte

La nuova tuta di Daredevil in Marvel mantiene il design che abbiamo visto nella sua serie Netflix, solo i colori sono cambiati.

[‘She-Hulk’ supera las expectativas de la aparición de ‘Daredevil’ en el mejor episodio de la temporada]

La serie Netflix è canonica?

È stato confermato che si intitolerà “Born Again”, lo stesso dell’opera di Frank Miller e David Mazzuchelli, da cui la stagione 3 di Netflix aveva già tratto diversi elementi. Questo potrebbe suggerire che alcune cose accadute lì facciano ancora parte del suo passato, anche che potrebbe essere un titolo semplicemente descrittivo che indica tabula rasa per la sua rinascita in Marvel.

Nelle interviste che Cox e Kevin Feige hanno rilasciato alla stampa in occasione dell’annuncio dell’incorporazione del personaggio nell’UCM, nessuno dei due ha fornito molti dettagli su come sarà la serie, hanno solo sottolineato che è prevista più come una stagione 1 che come una continuazione della serie Netflix.

Ciò implicherebbe che ritengano che le tre stagioni prodotte in quel momento non sarebbero state canoniche alla Marvel. Tuttavia, hanno anche definito la nuova serie a “leggero riavvio”e quello che abbiamo visto questa settimana conferma che il nuovo Daredevil ha più somiglianze che differenze con Netflix. Inoltre, il suo vecchio nemico Wilson Fisk/Kingpin è entrato nell’Universo Marvel in Occhio di Falco, con Vincent D’Onofrio che riprende il ruolo.

Che sia canonico o meno, lei Hulk ha fatto un cenno agli spettatori che hanno visto la serie in competizione con l’esilarante omaggio alla leggendaria scena di combattimento in corridoio di cui si è tanto parlato nella premiere della prima stagione della serie su Netflix.

Lascia un commento