fbpx

Quando le scoregge dei bambini di ‘Stranger Things’ hanno causato problemi sul set: “Era così tossico che la squadra ha dovuto evacuare temporaneamente” – TV6 News

Non tutto è oscuro nel Mondo Sottosopra: il set della fortunata serie Netflix è ricco di aneddoti divertenti.

Con tre anni tra la terza e la quarta stagione di cose strane, il notevole cambiamento fisico nei più giovani protagonisti della fortunata serie non è passato inosservato a nessuno. I responsabili dell’interpretazione di Once, Mike, Lucas, Dustin e compagnia sono cresciuti molto dal 2016, anno in cui è uscito il primo capitolo della serie, e, sebbene sia passato meno tempo nella narrativa e siano ancora adolescenti, in vita reale la maggior parte di loro ha già raggiunto la maggiore età o addirittura vent’anni in alcuni casi.

La maturità dei protagonisti della serie ha permesso ai creatori di sviluppare stagioni più oscure, al servizio della storia che volevano raccontare, con elementi più terrificanti e una maggiore tensione che porta l’azione ad un altro livello, ma allo stesso tempo ha ha anche alleviato l’handicap di lavorare con un gruppo di bambini/ragazzi sul set.

Girare con gli adolescenti non è sempre facile e sia i fratelli Matt che Ross Duffer, i creatori della serie, e il resto del cast adulto ne hanno parlato in diverse occasioni. Tuttavia, come è logico alla loro età, i figli di cose strane Si sono divertiti moltissimo a interagire tra loro e, oltre a lavorare per dare il meglio di sé e crescere come interpreti, è anche comune che battute e risate siano presenti nelle riprese di qualsiasi scena.

Infatti, negli anni l’intero cast ha condiviso infiniti aneddoti e, in effetti, ce n’è uno ricorrente e soprattutto divertente con cui ormai è impossibile non sorridere (e loro tante risate)) ma che ai suoi tempi regalava loro alcuni problemi. In particolare nella prima stagione.

Leggi  perché è l'ultimo boss del cinema francese

La solita flatulenza che i giovani interpreti non hanno avuto vergogna nel condividere con il resto dei loro coetanei.

Nel 2016, gli “showrunner” hanno condiviso infiniti dettagli con Intrattenimento settimanale sul processo di sviluppo della serie, dalle difficoltà con gli effetti speciali al lavoro con il cast giovanile e nell’intervista hanno confermato che la questione delle scoregge aveva portato alla testa Millie Bobby Brown, che “era sempre più frustrata” con suoi coetanei per questo motivo puzzolente.

Caso in questione: stiamo girando una scena sull’autobus abbandonato e uno dei ragazzi decide di scoreggiare. Più di una volta. L’ambiente è diventato così tossico sull’autobus che la squadra ha dovuto evacuare temporaneamente.

L’aneddoto è tanto divertente quanto ricorrente, poiché David Harbour ha anche toccato questo problema in un incontro con i fan su Reddit: “A volte scoreggiavano durante le riprese”, ha detto. “Sì. Bambini. Piccoli esseri umani con grandi lavori importanti, scoregge durante le riprese, non dirò quale.” Successivamente, i bambini lo hanno commentato in un’intervista occasionale. L’identità della scoreggia? Gaten Matarazzo, quello incaricato di interpretare Dustin Henderson.

Vedi la presentazione

Presentazione

Non sono più bambini: l’incredibile cambiamento fisico degli attori di ‘Stranger Things’ tra la prima e la quarta stagione

9 immagini

Lascia un commento