fbpx

Puberty, la nuova serie di Leticia Dolera, esplorerà i tabù del sesso e delle violenze sessuali adolescenziali

Leticia Dolera hai già trovato il tuo prossimo progetto dopo il successo di Vita perfetta. Tornerà dietro le telecamere per dirigere pubertàuna serie in cui firma la sceneggiatura con Almudena Monzù (Maneggio, ASMR), per fare luce sul tabù sessuali di adulti responsabili di alcuni adolescenti accusati di aver commesso un’aggressione sessuale.

“Un ragazzo di 13 anni può essere un molestatore sessuale? E chi è il responsabile? Il ragazzo minorenne, la sua famiglia o la società? Sicuramente tutti”. Si legge così la sinossi del progetto che sarà presentato al Sezione di serie di fascia alta di Conecta Fictionun incontro professionale di coproduzione e sviluppo, davanti a professionisti americani ed europei dal 21 al 24 giugno 2022.

pubertà Parla di “come i tabù si trasmettono di generazione in generazione, a livello culturale, emotivo e psicologico”, dice Dolera. “Y uno dei grandi tabù di cui parla la serie è il sesso: quale posto occupa nelle nostre vite e come influisce sul modo in cui vediamo il mondo e ci relazioniamo con le altre persone”, ha aggiunto il creatore in Variety.

La serie avrà sei episodi di un’ora che affronterà un tema universale attraverso una sensibilità e un’iconografia locali, ed è prodotto da Miriam Porté e Oriol Maymó da film distinti (Gli uomini del lavoro dispari), insieme a Cut and Confection of Movies, l’etichetta di Dolera con la quale ha già prodotto la serie Vita perfetta per Movistar Plus+.

Leggi  Dura meno di 6 ore e lo puoi vedere su Netflix: un 'thriller' poliziesco esplosivo su uno dei più grandi terroristi degli Stati Uniti

Lascia un commento