fbpx

Perché è l’ultimo mostro di Hollywood (nel bene e nel male)

Il successo mostruoso di Top Gun 2 dimostra definitivamente che Tom Cruise è l’ultimo dinosauro e l’ultimo mostro di Hollywood.

1,4 miliardi al botteghino mondiale, oltre 700 milioni al botteghino nazionale, 6,4 milioni di spettatori in Francia, pioggia record dalla sua uscita a maggio… Il 2022 sarà stato l’anno di Tom Cruise e l’anno Top Gun: Maverick. Nonostante Black Panther: Wakanda per sempre e Avatar: Il corso d’acqua esplodono come previsto i contatori, il seguito di Top Gun è passato alla storia (di affari, comunque).

Rinviato di tre anni (di cui due a causa della pandemia), Top Gun 2 sembrava un rullo compressore, che ha calpestato tutti gli altri blockbuster (Dottor Strano 2, Thor 4, Mondo giurassico 3, Il Batman) a dominare per mesi il botteghino mondiale. Il film era certamente una macchina da guerra, ma nessuno avrebbe potuto prevedere un fenomeno di tale portata. Tom Cruise non aveva mai raccolto così tanto e non aveva mai avuto un tale successo.

In Ecran Large, Tom Cruise è una passione. L’uomo, l’artista, l’uomo d’affari rappresentano oggetto di infiniti studi e analisi, e unico. Geoffrey torna dunque allo strepitoso successo di Top Gun: Mavericke cosa significa per l’industria, e in particolare per Tom Cruise.

E se sei stanco di sentire parlare al botteghino di biglietti verdi, abbiamo anche analizzato Top Gun: Maverick per vedere quanto questo è l’ultimo film di Tom Cruise : quello in cui racconta tutta la sua persona, ed esplora più che mai questa figura eterna di eroe americano, senza carne e senza età.

Leggi  uno spettacolare trailer finale della serie Star Wars

Lascia un commento