fbpx

“Per comando di Dio”, Andrew Garfield brilla in questo vero crimine sui mormoni negli anni ’80

Jeb Pyre, il detective interpretato da Andrew Garfield dentro per comando del cielo, dice che nella sua città, Utah, nessuno chiude a chiave la porta. Abituato a risolvere casi semplici, la sua vita non sarà più la stessa dopo aver risposto all’appello per l’omicidio di Brenda Lafferty.

David Mackenzie, regista del primo episodio della tanto attesa miniserie che Disney+ ci porta, ci salva dal vedere i corpi pugnalati e tagliati alla gola di Brenda e del suo bambino, ritualisticamente assassinati da un gruppo di membri estremisti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (Chiesa SUD in spagnolo, LDS nel suo acronimo in inglese), meglio conosciuta come Mormon. Le tracce di sangue sul pavimento e sulle pareti e i gesti sconvolti di Pyre e dei suoi compagni mentre percorrono la scena del crimine, completano tuttavia in modo eloquente l’immagine dell’efferato crimine.

Nei suoi sette episodi, la serie basata sul libro di saggistica di Jon Krakauer e adattata da Dustin Lance Black (entrambi ex membri della fede mormone), segue l’indagine di Pyre, inframmezzato dal passato dei Lafferty e dalla storia del mormonismo; una religione fondata nel 1830 da Joseph Smith, con origini sordide che l’istituzione ha tenuto in un cassetto. Pochi dei suoi membri conoscono quei capitoli del passato, nessuno ne parla e non oserebbe chiedere, perché sarebbe considerato un grave reato.

La famiglia Lafferty da “Heaven’s Mandate”

Forse un eccesso di quel contesto storico attraverso le ricostruzioni è l’unico freno di questa serie che in ogni altro modo è davvero eccezionale. Daisy Edgar Jones Interpreta in modo evocativo Brenda, una giovane credente con ambizioni professionali e una certa consapevolezza del femminismo senza un background accademico, che inizialmente si scontra con l’estrema cultura patriarcale dei Lafferty, considerati da alcuni i Kennedy dello Utah.

La serie non è prevista come a whodunit, e anche se non conosciamo il caso reale, presto sapremo chi è il responsabile dell’efferato omicidio. Quello che scopriremo durante il processo è come erano pervertendo i precetti della fede fino a commettere questo crimine (e molti altri che hanno perpetrato lungo la loro strada) e in nome di ciò hanno deciso di farne la morale della loro storia dell’orrore.

Leggi  "La pensione non deve essere la fine di niente, può essere un nuovo inizio"

Allo stesso modo, e come uno dei suoi obiettivi principali, assisteremo a come tutto ciò in cui crede Pyre venga messo alla prova, che arriverà a interrogare la fede con il quale sta allevando le proprie figlie, pur essendo costretto a negoziare con l’idea che, sebbene sia un uomo e una persona migliore di altri nella sua congregazione, beneficia anche delle strutture patriarcali del mormonismo. Un viaggio che gli creerà problemi in casa e con i vertici della chiesa, che si aspettano la sua lealtà, dimostrando per l’ennesima volta di esserlo più interessati a proteggere la reputazione della chiesa che al popolo della sua congregazione.

Wyatt Russell interpreta Dan Lafferty in

Wyatt Russell interpreta Dan Lafferty in “Heavenly Mandate”.

Nonostante i salti temporali (così sovrasfruttati dalla fiction televisiva negli ultimi anni) non siano sempre a loro favore, le performance di Garfield, Edgar-Jones e dell’intera famiglia Lafferty, in particolare, Sam Worthington Wyatt Russell Y Billy ulula fanno compensare la strada e possiamo guardare quelle colline quando vanno in salita.

Da segnalare anche le prestazioni di gil Birmingham, nel ruolo del partner di Pyre, che porta un punto di vista esterno all’indagine e funge da avatar dello spettatore. Queste opere interpretative sommate ad un’esecuzione impeccabile e a montaggio atmosferico Completano una storia affascinante sull’esplorazione della fede, sui ruoli di genere nelle istituzioni patriarcali e sulla perversione dei messaggi religiosi fondamentalisti. per comando del cielo Potrebbe non essere un raggio di luce se stiamo cercando una serie da cui scappare, ma è uno degli elementi essenziali del 2021.

“Per comando del cielo” è disponibile su Disney +.

Lascia un commento