fbpx

‘Peaky Blinders’: l’impressionante quantità di sigarette che Cillian Murphy ha fumato per interpretare Thomas Shelby

Nel clan Shelby fumano molto. Gli attori in realtà non stavano usando il tabacco, ma la realtà non è nemmeno molto più bella.

Peaky Blinders dice addio al suo pubblico nel 2022. Gli inglesi hanno già detto addio alla fiction qualche mese fa, ma la sua sesta e ultima stagione arriverà in Spagna il 10 giugno da Netflix. A guidare un cast brillante c’è Cillian Murphy, che interpreta il grande Thomas Shelby. Per questo ha dovuto fare più di un sacrificio, tra cui fumare un numero impressionante di sigarette sul set.

Rara è la volta che Thomas Shelby appare senza un sigaro in mano. Come sostiene Murphy, il personaggio ha questo tratto perché viene dalla prima guerra mondiale, dove tutti fumavano a tutte le ore. Non ha la cifra esatta, ma l’attore stima che abbia fumato circa 3.000 sigarette durante le prime due stagioni di Peaky Blinders. “Ho chiesto ai ragazzi degli accessori di contare quanti ne ho fumati solo per interesse e pensavano che fossero qualcosa come 3.000“, racconta l’interprete a The Independent.

I sigari, non a caso, non contenevano né tabacco né nicotina. Erano sigarette alle erbe che lasciavano ancora un orribile retrogusto quando consumate. Così ha confessato Specchio Helen McCrory, la defunta attrice che ha dato vita a Polly Grey. “Usano tabacco a base di erbe che non ha nicotina e ha un sapore orribile. Puzza, per una laica come me, come se qualcuno stesse fumando erba.. È un po’ divertente e non è come il tabacco”.

Essere Shelby è “fottutamente estenuante”

Dare vita al protagonista di una delle fiction più straordinarie degli ultimi anni ha un prezzo alto. Cillian Murphy ha dichiarato in un’intervista con Custode quello era diventare il capo degli Shelby “fottutamente faticoso” e, anche se qualcosa ci dice che quelle 3.000 sigarette hanno qualcosa a che fare con questo, le sue affermazioni sono andate dall’altra parte.

Leggi  Viene rilasciata una nuova serie Marvel che non dovresti trascurare e non è "She-Hulk: Lawyer Hulka"

Cillian Murphy confessa i sacrifici che ha fatto per essere Shelby in “Peaky Blinders”: “È fottutamente estenuante”

Murphy ha dovuto cambiare il suo fisico in modo che non sembrasse troppo magro. Thomas Shelby è una persona che deve essere fisicamente imponente e, a dire il vero, Cillian Murphy era un po’ carente di volume. “Erano nervosi per il fatto che non sarei sembrato un ragazzo irlandese magro e il mio allenatore mi ha consigliato la carne”.ha sottolineato in un’intervista a Mail giornaliera. “Devo mangiare molte proteine, sollevare molti pesi e fare tutte queste cose. Quindi ci vuole un po’, cosa che odio”, ha aggiunto in altre dichiarazioni.

Un’altra caratteristica distintiva di Thomas Shelby è il suo accento, spremuto dalle strade di Birmingham. Il problema è che Cillian Murphy è irlandese, quindi ha dovuto lavorare davvero sul suo modo di parlare e per questo ha avuto il miglior insegnante: il creatore Steven Knight e la Guinness. “Stavamo bevendo Guinness e loro cantavano canzoni di Birmingham, raccontavano tutti i tipi di storie e io le stavo registrando sul mio iPhone”, ha detto al Radio Times.

Se vuoi essere aggiornato e ricevere le anteprime nella tua email, iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia un commento