fbpx

Paul Mescal sarà il protagonista di ‘Il Gladiatore 2’, sequel che sarà diretto da Ridley Scott

Dopo oltre due decenni come progetto sui tavoli di Hollywood, il seguito di Gladiatore di Ridley Scott Sembra che presto sarà una realtà. Il progetto della Paramount sarà diretto dallo stesso Scott e lo studio è in trattative con lui Paolo Mescal per il ruolo principale nel film.

gladiatore 2 avrebbe continuato la storia del film premiato Oscar per il miglior film nel 2001che ha seguito Maximus Decimus Meridius (Russell Crowe), un ex generale che è costretto a diventare un gladiatore sotto Commodo (Joaquin Phoenix), un patricida autoproclamato imperatore di Roma.

Sebbene non siano stati rilasciati dettagli sul progetto, da quanto si sa di precedenti tentativi di materializzare questo sequel, la trama sarebbe incentrata su lucioil figlio di Lucilla, interpretato da Connie Nielsen, e nipote del Commodo di Phoenixruolo che spetterebbe a Mescal.

‘Il Gladiatore’: cinque curiosità che non sapevi sul mitico film nel suo 20° anniversario

Russell Crowe nel film “Il Gladiatore”.

E.E

Davide Scarpache ha lavorato con Scott su tutti i soldi del mondo e nel loro prossimo film su Napoleone Bonaparte, è responsabile della scrittura della sceneggiatura. Nel Napoleoneanche Scott è tornato a lavorare con Phoenix, nei panni del famoso imperatore francese, accompagnato da Vanessa Kirby nei panni dell’imperatrice Josephine.

Questa firma segnerebbe a traguardo significativo per Mescalche ha conquistato critica e pubblico nella serie Hulu gente normale, con una performance che gli è valsa un BAFTA Award e una nomination agli Emmy come miglior attore in una miniserie. Il nuovo film di Ridley Scott sarebbe la prima produzione di un grande studio a cui sarebbe legato l’attore britannico, che ha avuto una carriera in film d’autore distribuiti in festival cinematografici di classe A come la figlia oscura, di Maggie Gyllenhaal, presentato in anteprima a Venezia; Y dopo soledi Charlotte Wells, a Cannes.

Leggi  Billy è davvero morto? Può tornare?

Galdiatore era una coproduzione con la Universal, quindi la Universal ora ha la possibilità di coprodurre il sequel una volta che il progetto sarà definitivo. Nella sua corsa nelle sale, il film ha incassato 460 milioni di dollari al botteghino e ha ottenuto undici nomination agli Oscar, di cui ha vinto cinque statuette, tra cui miglior film e miglior attore per Crowe.

[‘Aftersun’ según Charlotte Wells: así nació la nostálgica carta de amor y perdón de una hija a su padre]

Lascia un commento