fbpx

Patty Jenkins chiarisce la sua partenza dai DC Studios e da ‘Wonder Woman 3’: “Non me ne sono mai andata”

“Non mi sono mai arreso”. Patty Jenkins ha condiviso una dichiarazione ufficiale sul suo account Twitter per dare la sua versione del controversia di Donna Meraviglia quanto emerso nei giorni scorsi, secondo il quale la regista avrebbe deciso di ritirarsi dal progetto quando la storia che aveva previsto per questo terzo capitolo è stata bocciata e le è stato chiesto di presentare una nuova proposta.

“Il clickbait che ero io a uccidere il progetto era attraente, ma non è vero, Ero aperto a prendere in considerazione tutto ciò che mi veniva chiesto. Ho capito che non c’era niente che potessi fare per andare avanti in questo momento, perché la DC è concentrata sui cambiamenti che devono apportare e capisco che queste decisioni siano difficili in questo momento”, ha chiarito il regista.

Questa dichiarazione arriva una settimana dopo che The Hollywood Reporter ha pubblicato una storia in cui affermava che la direzione della Warner Bros. aveva deciso “di non continuare Wonder Woman 3 e quello hanno terminato questa versione del personaggio” creato da Jenkins. Su queste dichiarazioni e sui cambiamenti che stanno avvenendo nei DC Studios, James Gunn ha dichiarato in un thread sul suo account Twitter che “alcune cose sono vere, altre sono vere per metà, alcune false, e su altre non è stato ancora deciso nulla”.

Sebbene i costi di produzione non dovrebbero essere un fattore in questa equazione, poiché fonti interne di DC Studios hanno affermato che questa nuova fase di DC non avrà restrizioni di budget, l’Hollywood Reporter sottolinea che è ancora vero che decidendo di non continuare con questo progetto risparmierebbe automaticamente 32 milioni di dollari solo negli stipendi di Gal Gadot (che avrebbe ricevuto circa 20 milioni di dollari per la sua partecipazione) e Patti Jenkins (che dal canto suo avrebbe ricevuto 12 milioni in più).

[El director James Gunn y el productor Peter Safran liderarán DC Comics con Pixar como referente]

Da quel momento iniziarono a circolare voci, notizie e analisi, alcune delle quali hanno attribuito la responsabilità della presunta cancellazione del progetto al suo direttore, per il suo rifiuto di allineare le sue idee con i piani a lungo termine dell’azienda sotto la nuova guida di James Gunn e Peter Safran.

Leggi  Love Victor: Dov'è Creekwood High? È una vera scuola?

Secondo un’esclusiva di The Wrap, Jenkins avrebbe inviato un’e-mail affermando che lo studio non la capiva, non capivano il personaggio di Amazon e non capivano nemmeno cosa fosse un arco del personaggio. Secondo questa stessa fonte, il suo rifiuto di apportare modifiche era totale e sarebbe semplicemente andato a dirigere un altro dei suoi progetti.

Nella sua dichiarazione, Jenkins chiarisce che continua ad essere legata a Squadrone canaglia di Star Wars e che aveva concordato con loro di rimandare i lavori fino alla produzione di Donna Meraviglia. “Non so se sarà realizzato o meno. Non lo sapremo mai fino al termine del processo di sviluppo, ma spero di poter mostrare il suo potenziale”, ha aggiunto.

La regista ha voluto concludere la sua dichiarazione con una nota positiva in cui ha affermato di sentirsi onorata di aver guidato questo Donna Meraviglia al grande schermo. Aveva anche parole per Lynda Carter “Camminare fianco a fianco con una leggenda assoluta e un faro di bontà e luce, è stato emozionante. Ho imparato così tanto da lei e la amerò sempre come amica e mentore”.

[Los proyectos secretos de DC con James Gunn, el regreso de Superman y los villanos de Batman]

E ovviamente all’attrice che ha reso possibile la sua visione del personaggio, di cui ha detto che “Non ci sono parole per esprimere quanto sia magica Gal (Gadot). È l’incarnazione ambulante di Donna Meraviglia nella vita reale”. Infine, ha ringraziato i fan per il loro amore e supporto: “Mantenete lo spirito di Donna Meraviglia. Quando incontri difficoltà, prova a chiederti: cosa farebbe Wonder Woman? Spero che il tuo faro di amore, verità e giustizia sia sempre lì a guidarti, come ha fatto per me”.

Dal momento che DC Studios e Warner Bros. non si sono ancora pronunciati ufficialmente sulla continuità del Donna Meraviglia di Gal Gadot nei nuovi piani di franchising.

Lascia un commento