fbpx

“Non credo nella cultura dell’annullamento né sono sposato con tutte le cose che dico”

Il mistero della cipolla di vetroil nuovo mistero di Benoit Blanc, solleva un’interessante dicotomia. nel 2019 pugnali alla schiena è diventata una delle grandi sorprese dell’anno con una proposta originale che aggiorna i classici racconti gialli ideati da Agatha Christie. La sua continuazione arriva direttamente Netflix (dopo il passaggio testimoniale nei teatri durante l’ultima settimana di novembre). Anche se rian johnson Non sopporto l’idea di pensare al ricercatore come protagonista di una saga, ci sarà un motivo se la piattaforma streaming ha deciso di investire più di 400 milioni di euro per restare con due nuovi film protagonisti Daniele Craig.

Come ogni seguito che si rispetti, Il mistero della cipolla di vetro è più grande, più ambizioso e più folle del suo predecessore, con cui condivide la scelta di circondare l’ultimo 007 del cinema con numerose star di Hollywood. Edward Norton, Janelle Monáe, Kathryn Hahn, Leslie Odom Jr., Dave Bautista, Kate Hudson e Ethan Hawke sono alcuni dei volti che vedremo in un film che inizia quando Il miliardario Miles Bron invita i suoi vecchi amici per una fuga nella sua isola greca privata. I primi due si sono recati a Madrid a fine ottobre per parlare della loro partecipazione al nuovo caso, in cui interpretano rispettivamente la conduttrice e una donna con un segreto.

[Rian Johnson: “Si pensara en ‘Puñales por la espalda’ como una franquicia, me pegaría un tiro en la cara”]

Il protagonista di Storia americana X insiste a il giornale specializzato in serie televisive e film che vive a New York e che non gli piace analizzare i dettagli di Hollywood. “L’unica cosa che posso dire è che stiamo vivendo un momento molto emozionante. È inevitabile che cambi il modo in cui viene percepito il nostro lavoro. Fa parte del flusso della cultura e del flusso della tecnologia”. Norton sottolinea che il pubblico ha più accesso che mai a voci di ogni tipo. “Probabilmente ho guardato più contenuti internazionali negli ultimi anni che in qualsiasi altro momento della mia vita.”, sottolinea, prima di celebrare la quantità di produzione in spagnolo, coreano o francese disponibile su piattaforme come Netflix.

L’attore e regista ritiene che stiamo assistendo a “un vero rinascimento narrativo” e ricorda che ora ci sono più donne e più persone di altre razze che raccontano storie. “Non è discutibile che ci siano più persone che lavorano in questo settore che in qualsiasi altro momento nella storia del cinema e della televisione. Ed è più vario che mai”.

Monáe preferisce non parlare a nome di Hollywood, ma spera che un film piaccia Il mistero della cipolla di vetro può ispirare dirigenti, scrittori o registi a raccontare altre storie come queste. “Questo film è pieno di stelle e ti ricorda quanto possono essere divertenti i film. Questo è quello che mi piace e quello che vorrei trovare di più nel cinema. Ma tutto è iniziato con un concetto e un’idea geniali di Rian Johnson. Questo è un personaggio da sogno per me. Spero che ci saranno più opportunità come questa per me e per gli altri. In questo film ho avuto l’opportunità di svelare gli strati di un personaggio misterioso che, senza rivelare troppo, ha qualcosa da dire”.

Leggi  Quasi nulla di ciò che accade nei tuoi programmi di "realtà" preferiti è vero - Notizie di serie TV

Nel gruppo eterogeneo di personaggi di Il mistero della cipolla di vetrol’influencer Birdie -interpretata da Kate Hudson- vite terrorizzate dalla paura della cancellazione. I dibattiti sulla cultura dell’annullamento, se esiste davvero e quali sono le sue conseguenze nel settore, non sono immuni a Hollywood. Dopo averci pensato per qualche secondo, la cantante e attrice è schietta: “Non credo nella cultura dell’annullamento”. Monáe assume come naturale che le persone possano ora avere un’opinione su ciò che gli artisti dicono e fanno. “Potremmo non gradire ricevere quel tipo di feedbackma Mi sono sempre considerato una persona allenabile.. Non sono sposato con tutte le mie idee e le cose che dico”.

La cantante con cui ha debuttato come attrice Luce lunare mette un ma alle nuove regole del gioco. “Penso che non lasci spazio alle sfumature. Non ho paura di ammettere i miei limiti, ma Inoltre, non do potere alle persone sulla mia vita o sulla mia carriera.. Non ti darò quel potere. Penso che siamo tutti in questo momento in cui stiamo imparando pubblicamente, ma non vivo nella paura”.

Gli attori de ‘Il mistero della cipolla di vetro’ posano a Madrid.

Una persona che sembra vivere senza paura di essere cancellata è Miles Bron, il miliardario interpretato da Edward Norton, che ospita una sontuosa riunione in Grecia per un gruppo di vecchi amici. Il personaggio è stato paragonato a Jeff Bezos, Mark Zuckerberg ed Elon Musk.tre dei disgregatori – una parola su cui la sceneggiatura di Rian Johnson ritorna più volte nel corso del film – che hanno scatenato una rivoluzione nel 21° secolo.

Non credo si possano limitare i mali del mondo a una certa specie di persona o tipo di comportamento.. Abbiamo motivi molto vari per provare ansia, ma penso che le freccette che lancia questo film siano molto riconoscibili per quasi tutti ”, spiega Norton prima di celebrare che Johnson ricorre alla commedia per realizzare un film che parla anche di più accessibile al pubblico. i problemi del mondo contemporaneo.

L’incontro con Monáe e Norton si conclude con un gioco di parole tra il titolo originale del film che ha dato inizio alla saga (Coltelli fuori) e la sua traduzione in Spagna (pugnali alla schiena). I due ridono, prima che Edward scherzi dicendo che tutti amano Janelle. “Chi potrebbe avertelo giurato?” “Non si sa mai. Penso che nessuno mi abbia tradito a Hollywood. Almeno non in un modo che è rimasto con me. Se l’hanno fatto, devono aver usato un coltello da burro.”.

Lascia un commento