fbpx

‘No Limits’, una storia “così incredibile” che non ha dovuto inventare nulla per affascinare Prime Video

Ma la sfida è stata stratosferica: come fare il giro del mondo senza fare il giro del mondo? La stagione completa di otto episodi è ora disponibile sulla piattaforma di streaming di Amazon.

Il nuovo blockbuster da Amazon Studios Ha un sapore spagnolo e una lunga storia alle spalle prima di diventare la serie impressionante a cui ora diamo il benvenuto Primo video: il sogno di un produttore, Miguel Menéndez de Zubillaga, di raccontare una delle imprese più impressionanti della storia che ha cambiato completamente il corso dell’umanità. sotto il titolo di Illimitato, la nuova serie homeland sulla piattaforma streaming di Amazon racconta il primo viaggio intorno al mondoiniziata nel 1519 Juan Sebastian Elcano e Ferdinando Magellano e ciò ha permesso di dimostrare che la Terra era rotonda. L’intera stagione di otto episodi è ora disponibile per gli abbonati.

Davanti Illimitato Troviamo due volti noti: Álvaro Morte, che ha interpretato l’indimenticabile Professore di La rapina di denaro e da cui non molto tempo fa abbiamo visto anche come personaggio La ruota del tempo sempre per Prime Video, interpreta Juan Sebastan Elcano; e l’attore brasiliano Rodrigo Santoro (Mondo occidentale) è Ferdinando Magellano. Oltre agli attori che incarnano i capi dell’ambiziosa e longeva spedizione, completano il cast Sergio Peris-Mencheta, Adrián Lastra, Carlos Cuevas, Pepón Nieto e Bárbara Goenaga.

Dietro le quinte, Patxi Azmecua firma la sceneggiatura, mentre l’acclamato regista britannico Simon West è stato incaricato della regia. Una scelta che è andata ben oltre l’aggiunta di un grande nome alla squadra e non solo ha risposto al bisogno e al desiderio dei produttori di fare Illimitato Era molto più di una finzione storica e di uno spreco di intrattenimento su tutti e quattro i lati.

Leggi  6 volte Christophe Gans ha quasi cambiato tutto

“Quattro anni e mezzo fa mi hanno inviato la sceneggiatura, una prima versione originale della storia, era in inglese ed era destinata a diventare un lungometraggio”, spiega Simon West in un’intervista a SensaCine su come ha finito per dirigere Il nuovo blockbuster spagnolo di Amazon. “Ma quando ho iniziato a fare ricerche sul progetto e ho capito che la storia era troppo grande per entrare in un film di due ore, abbiamo deciso di trasformarla in una serie”.

Primo video

Álvaro Morte è Juan Sebastián Elcano.

“In seguito ci siamo resi conto che doveva essere il più autentico possibile, quindi è emersa la proposta di girare nelle lingue originali in modo che i personaggi spagnoli parlassero spagnolo, i portoghesi parlassero portoghese e gli indigeni parlassero le loro lingue. E è così che è diventata in gran parte una produzione spagnola”, ha continuato il britannico.

Azione, avventura e storia, ma soprattutto divertimento

L’arrivo di West, come spiegato dai protagonisti nell’intervista che potete vedere su queste righe, è stato prodotto anche da quello bisogno di fare Illimitato una storia fantastica, avvincente e il più emozionante possibile.

“Quello che Miguel, il produttore, ha detto è che voleva intrattenimento”, dice Álvaro Morte su quanto sia fondamentale avere Simon West per raggiungere lo scopo iniziale del progetto. “Simon West lavora con Shelly Johnson, che è un direttore della fotografia meraviglioso, e tra loro due hanno la capacità di fare tutte le scene d’azione con stile. E la gente lo noterà. Gli piace sottolineare le esplosioni e le battaglie, quelle onde che si infrangono contro lo scafo della nave”. Santoro è d’accordo con lui, riassumendo la prima cosa che gli hanno detto quando gli hanno presentato il progetto:

Una delle cose che Miguel, il nostro produttore, mi ha detto dall’inizio è stata: ‘Voglio rendere questa serie molto divertente, con azione, una grande avventura e, allo stesso tempo, una storia affascinante con personaggi molto interessanti. Ma non lasciare che sia noioso [Rodrigo Santoro]


Primo video

Rodrigo Santoro è Ferdinando Magellano.

“Il bello di questa storia è che era così incredibile che lo fosse davvero non abbiamo dovuto inventare cose per renderlo più eccitante. È stato abbastanza eccitante”, dice West della trama principale dello show. “La parte più difficile è stata adattare la storia al tempo che avevamo e al budget. Dovevi stare molto attento a scegliere le parti che ti davano la sensazione di viaggiare per il mondo per tre anni, ma di non poter mostrare tutto”.

Un’altra delle grandi sfide, come sottolinea Simon West SensaCinemaera scatta nei luoghi chiave per catturare sullo schermo un viaggio intorno al mondo senza poter girare il mondo: “Abbiamo viaggiato molto. Abbiamo viaggiato nella Repubblica Dominicana e abbiamo girato in mare, nella giungla, sulle spiagge… Abbiamo girato battaglie dal nord al sud della Spagna, dai Paesi Baschi a Siviglia”, dice il regista britannico.

Ma dal momento che viaggiare per il mondo non era fattibile per noi, e avrebbe richiesto più tempo della spedizione effettiva e sarebbe costato più di tutti i film di Hollywood messi insieme, dovevo essere intelligente e attento a dove avrei girato per raggiungere diversi paesi da un posto

“Siamo stati fortunati con il tempo e quando abbiamo girato nel nord della Spagna, nei Paesi Baschi, l’abbiamo fatto sembrare il Paraguay”, confessa a proposito delle riprese. “E ovviamente siamo andati a Siviglia e abbiamo girato in location reali. Il resto è stato un po’ di CGI e molta attenzione nelle decisioni”.

Allo stesso modo, anche i protagonisti hanno fatto molta ricerca e preparazione per i loro ruoli. Ce lo raccontano, insieme a come sono diventati Elcano e Magellan e alcuni aneddoti divertenti, nella video intervista che troverete all’inizio di questo testo.

Lascia un commento