fbpx

Netflix svela il titolo sorprendente per la nuova indagine di Daniel Craig

Netflix ha svelato un sorprendente titolo ufficiale per il sequelAi ferri corti diretto da Rian Johnson con Daniel Craig che torna a interpretare il detective.

L’anno scorso, Netflix ha ritirato il suo libretto degli assegni per acquisire i diritti sui due sequel.Ai ferri cortiche ha guadagnato uno stipendio record per l’attore che ha perso il suo numero 007 con La morte può aspettare. Oltre all’ex James Bond, Netflix ha puntato su un nuovo cast di quattro stelle tra cui Dave Bautista, Ethan Hawke, Jessica Henwick, Kathryn Hahn, Edward Norton, Kate Hudson, Janelle Monae e Leslie Odom Jr. D’altra parte, nessun indizio è stato ancora rivelato sulla prossima indagine del detective Benoit Blanc che riprenderà il servizio dopo il whodunnit diretto e prodotto da Rian Johnson nel 2019.

Riconversione riuscita per James Bond

Più recentemente, però, il colosso dello streaming ha svelato il titolo inglese ufficiale del lungometraggio, che non è necessariamente quello che ci si potrebbe aspettare. La sequenza verrà quindi chiamata Cipolla di vetro: un mistero scaccia via che può essere letteralmente tradotto come “cipolla di vetro. Questo titolo potrebbe quindi riferirsi alle vecchie grandi bottiglie di vino trasportate sulle navi (grazie Wikipedia). E poiché l’azione sembra svolgersi in mare secondo le prime immagini rivelate nel giga trailer di Netflix, l’idea non è assurda. A meno che non si riferisca semplicemente alla canzone dei Beatles, il titolo Coltelli fuori in inglese essendo anche quello di un titolo dei Radiohead.

Oltre a confermare il cast e rivelare il titolo (che dovrebbe avere ancora una traduzione in francese), Netflix ha anche anticipato un’uscita intorno al Ringraziamento il prossimo novembre, o in mancanza poco prima di Natale, cioè nell’autunno 2022 come precedentemente annunciato. Un primo trailer perAi ferri corti 2 così come una sinossi ufficiale dovrebbe quindi essere condivisa a breve.

Leggi  Black Phone: il film è ispirato a una storia vera?

Lascia un commento