fbpx

Netflix interrompe la condivisione dell’account

Meno di 24 ore dopo l’annuncio di aver fatto crescere 2,4 milioni di utenti nel terzo trimestre del 2022, Netflix ha confermato che dai primi mesi del 2023 addebiterà di più i clienti che condividono i propri account senza risiedere nella stessa famiglia.

La società guidata da Ted Sarandos e Reed Hastings ha spiegato che verifica i requisiti della famiglia tramite l’indirizzo IP, gli identificatori del dispositivo e l’attività dell’account stesso. Con tutte queste informazioni, Netflix può sapere se viene utilizzata la connessione Internet domestica del titolare dell’account. In tal caso, la piattaforma inizierà ad addebitare un importo aggiuntivo da determinare.

Se l’utente si connette da un’altra rete, o da un altro dispositivo situato fuori casa, l’azienda effettuerà una verifica del dispositivo per verificare che sia autorizzato all’utilizzo di tale account. Netflix intende impedire ad altri utentiindipendentemente dal fatto che si tratti di amici, parenti o estranei con cui è condiviso un account per ridurre le spese, utilizzare lo stesso account. Attualmente l’azienda consente l’utilizzo simultaneo di quattro dispositivi con il modello di abbonamento di 17,99 euro al mese.

[Netflix empezará a cobrar por las cuentas compartidas dentro de un año]

Nonostante la possibilità di condividere gli account sia uno dei motivi per spiegare la leadership assoluta di Netflix nelle guerre di streaming, l’azienda è stata chiara al riguardo: “Solo le persone che vivono con te possono usare il tuo account”.

Durante gli ultimi mesi l’azienda ha testato il nuovo sistema in paesi come Cile, Costa Rica e Perù, ove abbia addebitato un sovrapprezzo per tutti quegli usi eccezionali del servizio. Dopo il primo periodo di test, Netflix implementerà le sue nuove regole durante i primi mesi del prossimo anno. L’azienda della Silicon Valley ha chiarito che il pagamento non sarà automatico. Per offrire opzioni agli utenti, è stata annunciata la possibilità di trasferire i profili configurati su un nuovo account e la creazione di subaccount per quei membri extra che richiederanno un pagamento aggiuntivo.

Leggi  Locke & Key Stagione 4: quale data di uscita di Netflix?

La pubblicità arriva il 10 novembre su Netflix

Netflix offre attualmente tre piani di abbonamento: base (7,99 euro), standard (12,99 euro) e premium (17,99 euro), che supportano l’utilizzo dell’account su uno, due e quattro dispositivi contemporaneamente, oltre a migliorare progressivamente la qualità dell’immagine. A partire dal 10 sarà disponibile un piano base con annunci che costerà 5,49 euro al mese e che includerà dai 4 ai 5 minuti di pubblicità all’ora.

Al momento del varo, lvoi gli annunci dureranno 20 secondi Y Saranno visti all’inizio della serie e dei film e durante la loro riproduzione. La durata degli annunci offerti da Netflix è inferiore alla pubblicità sulla televisione tradizionale, che oscilla tra i 18 e i 23 minuti di annunci per ora di programmazione. La Spagna fa parte dei primi dodici territori in cui Netflix con pubblicità può essere contratta, insieme a Germania, Australia, Brasile, Canada, Corea del Sud, Stati Uniti, Francia, Italia, Giappone, Messico e Regno Unito.

Lascia un commento