fbpx

Netflix e HBO avevano piani totalmente folli prima della serie Amazon

Prima che Amazon recuperasse i diritti su Il Signore degli Anellii concorrenti Netflix e HBO avevano grandi ambizioni per il lavoro di Tolkien.

La serie più costosa della storia è arrivata su Amazon dal 2 settembre 2022. Se il programma aziendale di Jeff Bezos sembra aver perso la battaglia nel duello finale della serie contro Casa del Dragol’altro fenomeno del momento, resta che non ha ancora svelato tutte le sue carte e che gli ultimi episodi saranno più brillanti (chi lo sa?) come l’episodio 6 di Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere sembrava un allarme rosso in Mordor nero.

Se invece il servizio ha vinto una guerra, è quella per ottenere i diritti sulla serie. Se sapessimo che Netflix, HBO o persino Apple hanno cercato di andarsene con il sesamo, nessuno era a conoscenza di cosa intendessero farne. Almeno fino a Il giornalista di Hollywood fare un po’ di luce su questo e descrivere cosa Netflix e HBO erano in cantiere.

Rappresentazione della battaglia per i diritti, non olio su tela, Amazon, 2022

In particolare, lo apprendiamo La HBO intendeva riavviare l’amata trilogia di Peter Jackson. Una scommessa azzardata dal momento che il segno doveva andare dietro al successo di oltre tre miliardi di dollari che ha vinto 17 Oscar. Tuttavia, la proposta non piacque a Christopher Tolkien, il figlio dell’autore, il quale menzionò addirittura che il gigante aveva “sviscerato” il lavoro di suo padre (fa male).

Da parte sua, il piano industriale di Netflix avrebbe letteralmente spaventato gli aventi diritto (non è nemmeno uno scherzo). L’azienda con la N rossa stava infatti progettando un’intera panoplia di serie spin-off per sfruttare la densità dell’universo di JRR Tolkien. Il colosso avrebbe potuto prendere ispirazione dalla Marvel per capitalizzare gli scritti del defunto scrittore. Tra le idee che sono germogliate nella scatola, è stata prevista una narrativa in formato episodico su Gandalf e un dramma su Aragorn.

Leggi  Zack Snyder rivela un primo sguardo al suo Netflix di Star Wars

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere: fotoEquivalente nella serie Amazon della concorrenza

Una cosa è certa, qualunque cosa sia successa, Il Signore degli Anelli sarebbe riemerso. Tuttavia, sarà necessario accontentarsi della serie Amazon Anelli di potere. Se possiamo sempre fantasticare su questi progetti che, a priori, non vedranno la luce, possiamo ritenere (vista la riluttanza dei titolari dei diritti) chesarebbero stati peggio e anche meno fedeli all’opera originale rispetto alla produzione rilasciata di recente.

Infine, forse ringraziare Amazon sarebbe una buona cosa. Sebbene il tentativo proposto sia tutt’altro che perfetto, sembra che lo sia il partito più sincero e fedele nel suo processo di adattamento. Nobili intenzioni che devono aver giocato a favore dell’azienda per impossessarsi dell’ambito ring. Per vedere cosa dà, gli episodi vengono pubblicati settimanalmente il venerdì su Prime Video.

Lascia un commento