fbpx

Neil Gaiman spiega perché “Sandman” potrebbe non avere una seconda stagione nonostante il suo successo su Netflix

Da quando è stato presentato in anteprima all’inizio di agosto su Netflix, Sandman È stata tra le serie più viste sulla piattaforma. Senza dubbio l’adattamento televisivo dei fumetti di Neil Gaiman è stato un clamoroso successo, ma il pubblico è preoccupato per il futuro della fiction e per il suo rinnovamento una seconda stagione.

Ciò è dovuto alla storia di cancellazioni di Netflix, che non trema quando un titolo in catalogo non ha soddisfatto gli standard minimi di ascolto, e l’autore inglese ha invitato i telespettatori a guardare la serie e a finirla se l’hanno lasciata a metà.

Le prossime settimane saranno fondamentali

“Sandman” continua ad essere il più visto della settimana.

Netflix

Netflix Generalmente aspetta un mese dopo la premiere di una serie per annunciare se è stata rinnovata o meno e anche se Sandman è stata una delle cose più viste del mese, questo non deve garantirne la restituzione né giustificare il costo della sua produzione.

Così lo ha spiegato lo stesso Gaiman sulle sue reti, rivolgendosi ai fan con la vicinanza che lo caratterizza: “Sandman è una serie molto costosa E affinché Netflix ci dia i soldi per fare un’altra stagione, deve funzionare incredibilmente bene”.

Nonostante abbia ottenuto l’approvazione della critica, essendo stata la serie più vista al mondo nelle ultime due settimane, “potrebbe non bastare“per garantirne il rinnovamento, come espresso dall’autore britannico.

Leggi  un teaser WTF per il remake Netflix di Stranger of the North Express

Lascia un commento